Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Comunali Genova, il programma di Vinai: “Rivoluzionare l’esercito del sindaco e attenzione ai piccoli problemi”

Genova. Riorganizzare il sistema burocratico della macchina comunale. E’ questo uno dei punti che caratterizza il programma del candidato sindaco Pierluigi Vinai con l’obiettivo di ridurre gli sprechi: “I dipendenti del Comune di Genova sono complessivamente quasi 10 mila tra società partecipate e diependnenti diretti. L’obiettivo è che questo che è questo ‘esercito del sindaco’ sia valorizzato e sia organizzato in maniera efficiente, efficace ed economica”.

vinai

Con il programma di Marco Doria – che verrà presentato questa mattina – Pierluigi Vinai trova un punto di contatto “essenzialmente culturale”.

“Per il bene della città – spiega Vinai – è sempre necessario il dialogo tra maggioranza e opposizione, chiunque di noi farà il sindaco.

Per quanto riguarda i punti essenziali del suo programma Vinai spiega: “E’ evidente che questa città deve generare oppurtunità di lavoro, in caso contrario sarà una città finita e per i nostri figli dobbiamo lorttare perché così non sia”.

Nello stesso tempo Genova deve essere una città accogliente: “Questo non significa soltanto inclusione sociale, che pure è un elemento di grande importanza nel mio programma, ma è anche essere accoglienti rispetto alla vita, alle famiglie, alle opportunità di turismo e di impresa”.

Genova deve essere poi una città sicura “dove sicurezza non è soltanto combattere contro la banda degli ascensori o contro le situazioni di degrado e violenza che registrimo quotidianamente, ma sicurezza è anche agguiustare i marciapiedi ed evitare le buche nelle strade perché è fondamentale che i cittadini possiano camminare senza inciampare e farsi male”.

“Non sono banalità – precisa il candidato sindaco sostenuto dal Pdl – sono cose semplici ma è ciò che la gente mi chiede ogni giorno”.