Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Classifica e interrogatori, il Genoa trema

Genova. Sono giorni di passione per chi ha il cuore dipinto di rossoblù. Non bastasse una classifica che fa tremare le ginocchia, ecco lo scandalo calcio scommesse che pare inguaiare anche il Grifone. Insomma, piove sul bagnato e c’è ancora una salvezza da portare a casa.

Il Genoa rischia il deferimento entro la fine di aprile. Colpa di quel Lazio-Genoa dello scorso maggio per il quale sono stati interrogati ieri gli ex Dainelli e Milanetto. “Mi sono tolto un peso, credo di aver chiarito la mia posizione”. Queste le uniche dichiarazioni rilasciate dal difensore oggi al Chievo al termine della lunga chiacchierata pretesa dalla procura della Figc.

Milanetto invece, provato dalle 3 ore di interrogatorio, non ha proferito verbo. Oggi sarà la volta di Mauri, il capitano della Lazio accusato di essere la mente (con l’ex centrocampista rossoblù) della presunta combine: parziale e finale del match sarebbero stati decisi a tavolino. Secretati invece i verbali dell’interrogatorio di Gervasoni. Il giocatore del Piacenza avrebbe però escluso un ipotetico coinvolgimento di Sculli.

Una volta terminate le indagini arriveranno le sensazioni e il Genoa rischia di pagare dazio per responsabilità oggettiva. In ballo ci sono alcuni punti di penalizzazione che andrebbero però a inficiare la classifica del prossimo campionato. Una sciocchezza se confrontato con quello che rischiano Lecce e Siena, per questi due club si parla addirittura di responsabilità dirette delle società.

Mister Malesani non pensa al “calcioscommesse”, resta sul pezzo e pensa esclusivamente al proibitivo impegno di domani pomeriggio. Fare punti nella San Siro rossonera è missione tutt’altro che semplice. Se i pareggi contro Novara e Cesena hanno inevitabilmente avuto il sapore della sconfitta, strappare un punto con il Milan regalerebbe grande entusiasmo al clan rossoblù.

Per imbrigliare e sorprendere la squadra di Allegri, Malesani studia un undici titolare inedito. Gilardino dovrebbe finire in panchina per far spazio a Zè Eduardo. Possibile che possa ritagliarsi una maglia da titolare anche Birsa. In difesa, con Moretti e Kaladze ko, toccherà a Granqvist e Bovo.

Una volta archiviata la pratica Milan, il Genoa comincerà a preparare la ben più decisiva sfida col Siena. Per farlo nel migliore dei modi, sembra scontato un ritiro anticipato.