Cronaca

Bufera Lega: Belsito a Milano per interrogatorio con pm Reggio Calabria, proiettili davanti a casa dell’investigatore

Milano. Come preannunciato i magistrati della Dda di Reggio Calabria sono arrivati a Milano per un incontro con i colleghi in merito a due dei tre filoni d’indagine che riguardano l’ex tesoriere della Lega Nord, Francesco Belsito, oggi nel capoluogo lombardo per sostenere un’interrogatorio con i pm reggini.

Belsito, oltre all’ipotesi di reato di truffa ai danni dello stato e appropriazione indebita (filone milanese) deve rispondere anche di riciclaggio con l’aggravante di avere favorito la cosca dei De Stefano insieme ad altre sette persone, tra le quali il consulente legale Bruno Mafrici, di Melito Porto Salvo (Reggio Calabria) ma residente a Milano, il procacciatore d’affari genovese Romolo Girardelli, detto “l’ammiraglio” e ritenuto dagli investigatori legato alla ‘ndrangheta, e l’imprenditore veneto Stefano Bonet. L’interrogatorio inizialmente fissato in procura dovrebbe tenersi, da quanto è filtrato, negli uffici della Dia Milanese.

Intanto secondo quanto appreso da un quotidiano locale due proiettili calibro 7,65 sarebbero stati ritrovati sulla soglia della porta dell’ufficio di un investigatore privato genovese cui si è rivolto l’ex tesoriere della Lega Nord Francesco Belsito.

Più informazioni