Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sms solidali, Briano: “I soldi non sono spariti, aspettiamo trasferimento dagli operatori telefonici”

Genova. “I finanziamenti raccolti con gli sms solidali destinati ai Comuni alluvionati non sono spariti ma si concretizzeranno nel momento in cui verranno trasferiti dagli operatori di telefonia alla Protezione civile nazionale”. Lo ha ribadito l’assessore regionale all’ambiente e alla protezione civile, Renata Briano, dopo essersi messa in contatto telefonicamente con la Protezione civile nazionale, a seguito della diffusione di una notizia circa la sparizione dei soldi raccolti attraverso sms.

“Non c’è nessun giallo in proposito – ha detto Briano – il 23 marzo scorso vi è stata la riunione tra i promotori dell’iniziativa alla presenza del presidente del comitato dei garanti esperto in materia di controlli di finanza pubblica, per definire le procedure di finanziamento. Da questa riunione è emerso che il complesso delle donazioni ammonta a 6.043.140 euro di cui 3.521.965 euro sono stati destinati alla Liguria e 2.521.175 euro alla Toscana”.

“Per la Regione Liguria – ha continuato Briano – sono stati individuati due progetti: il primo si concentrerà a Cassana, una frazione di Borghetto Vara per la messa in sicurezza della frana e il ripristino delle fognature, attraverso 2 milioni di euro. Il secondo riguarderà la città di Genova e prevede la messa in sicurezza del rio Fereggiano in corrispondenza con la scuola Giovanni XXIII attraverso lo stanziamento di 1.5 milioni di euro”.

“Dispiace – ha concluso Briano – che notizie totalmente prive di fondamento possano minare la fiducia dei cittadini che in occasione dell’alluvione in Liguria e in Toscana hanno dato prova di grande solidarietà, utilizzando un mezzo come gli sms che si è rivelato prezioso e che un domani potrà essere utilizzato anche per altri eventi”.