Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

‘Ndrangheta in Liguria, operazione Maglio 3: richiesta di rinvio a giudizio per i 12 arrestati

Più informazioni su

Genova. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, Domenico Gangemi era il capo della locale genovese, insieme a Onofrio Garcea, Arcangelo Condidorio e Lorenzo Nucera, tutti arrestati. Ricoprivano il ruolo di ‘partecipi’ alla locale, invece, Rocco Bruzzaniti, Raffaele Battista, Antonino Multari (anche loro arrestati), Cosimo Gorizia, Domenico Violi, Domenico Calabrese, Antonino Fiumanò, Rocco Lumbaca (indagati a piede libero).

Così i magistrati della Dda di Genova hannod epositato oggi la richiesta di rinvio a giudizio per le 12 persone arrestate l’anno scorso nell’ambito dell’operazione Maglio 3.
“Viene confermata la presenza della ‘ndrangheta in Liguria, con le sue articolazioni locali su Genova, Ventimiglia, Sarzana e Lavagna si legge nella richiesta – Le locali – proseguono i pm – fanno capo alla cosiddetta Camera di controllo della Liguria”.

Dell’organizzazione di Ventimiglia, invece, i capi erano Michele Ciricosta, e i fratelli Fortunato e Francesco Barilaro (arrestati); ne facevano parte anche Benito Pepé, Giuseppe e Vincenzo Marcianò (indagati a piede libero). Nella locale di Lavagna e di Sarzana, infine, erano i capi Paolo Nucera e Antonio Romeo.