Vittorio Brumotti si prepara a scalare l’Everest con la sua bicicletta - Genova 24
Altre news

Vittorio Brumotti si prepara a scalare l’Everest con la sua bicicletta

vittorio brumotti

Savona. Vittorio Brumotti, reduce da un successo annunciato nella “sua” Liguria, con lo spettacolo di domenica al centro commerciale “Il Gabbiano”, lo sportivo originario di Boissano – campione di bike trial e volto noto di “Striscia la Notizia” – si prepara ad una nuova e difficile impresa: la scalata del monte Everest. Su due ruote, s’intende.

“Una notte mi è apparso in sogno il Dalai Lama, e mi sono improvvisamente ritrovato a studiare la catena dell’Himalaya, scoprendo che non si sale in un giorno sull’Everest bensì in due mesi e mezzo – ha detto Brumotti giorni fa al programma “Le invasioni Barbariche”, prendendosi un po’ in giro – In questo ultimo anno, per la preparazione, mi sono affidato a un alpinista . A Natale ero sull’Everest: in queste occasioni ho scoperto la popolazione nepalese, che, nonostante la sua povertà, ha tanto da dare. Qui mi sono elevato spiritualmente, è un’esperienza che mi ha cambiato la vita. Ho inoltre trovato anche chi mi aiuterà a girare un film sulla spedizione”.

Il campione utilizzerà in quell’occasione una bici chiodata: i problemi sorgeranno in particolare quando arriverà a superare i 4 mila metri di quota. “Da quel momento, bisogna scegliere tempistiche particolari per abituare il corpo alle nuove condizione che si troverà ad affrontare – spiega – A 8 mila metri bisognerà utilizzare le bombole. Se arrivo lassù sarà una vittoria per me, per l’Italia e anche per la popolazione nepalese: spero infatti di poter fare da apripista per portare in quelle terre questo sport. E sport vuol dire turismo”.

“Fra due lunedì si parte – dice Brumotti – Non nego di sentire già il richiamo, e di essere già là con la testa. Ora devo solo dormire più ore possibili, ma quando arrivo lassù ci pianto una bandiera ligure perchè i miei corregionali mi sono sempre stati vicini!”.

Lo sportivo, domenica, si è esibito a “Il Gabbiano” di Savona, tra una folla di fans scatenati, e ha devoluto parte del guadagno (2500 euro n.d.r.) alla Croce Bianca della città della torretta: “In realtà mi vergogno che sia stato detto, perché è il minimo che gente di spettacolo, che guadagna tanto come noi, dia qualcosa. Io penso che ciò che ricevi devi dare. In Himalaya ho avuto la possibilità di stare vicino a persone aperte mentalmente e questo mi ha arricchito. Sarà un’impresa dura ma, come sempre, W la Liguria!”.

Foto tratta dal profilo facebook di Vittorio Brumotti