Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Vinitaly, Lucio Caputo: “Vini liguri sono di nicchia ma di qualità”

Più informazioni su

Verona. Trattative con il mondo per la Liguria da bere a Vinitaly 2012, a Verona. La sfida non è più impossibile. I vini liguri sono di nicchia, con una produzione limitata – circa 5 milioni di bottiglie “ma hanno una qualità decisamente superiore, un grande vantaggio per consumatori e appassionati di alto livello come quelli americani”, ha detto Lucio Caputo, presidente dell’Italian Wine & Food Institute e dell’International Trade Center di New York, ospite in mattinata dello stand della Regione Liguria a Vinitaly. Nel 1999, grazie a Caputo, la Liguria partecipò alla rassegna internazionale Grand European Wine Tasting.

Una targa della Regione Liguria consegnata dall’assessore all’Agricoltura Giovanni Barbagallo, la bottiglia Magnum dell’Associazione nazionale Città del Vino e un brindisi a base di bianchetta Genovese hanno salutato la visita di Lucio Caputo. Presente anche il sindaco di Maissana Egidio Banti, artefice, in veste di assessore regionale, di quel viaggio a New York dei vini di Liguria.

Per la cronaca, Lucio Caputo, l’11 settembre 2001 era al lavoro nel suo ufficio al 78° piano della Torre Nord del World Trade Center. Due piani sotto gli uffici dove si schiantò il primo aereo dell’American Airlines. Caputo scese a piedi fino a piano terra e riuscì miracolosamente a salvarsi, come hanno raccontato tutte i media del mondo. Sempre in tema di qualità dei vini, la Liguria può anche vantare un “tesoretto” di vitigni autoctoni, tante varietà altrimenti destinate alla scomparsa.