Tessera del Tifoso, addio dopo due anni, Edoardo Garrone: "E' cambiato solo il nome" - Genova 24

Tessera del Tifoso, addio dopo due anni, Edoardo Garrone: “E’ cambiato solo il nome”

Edoardo Garrone

Genova. Tessera del tifoso indietro tutta. Due anni di vita e l’oggetto più contestato dai tifosi, ma anche dalle società, sparirà dal mondo calistico italiano.

Una “morte in culla”, insomma, per lo strumento introdotto dall’ex ministro dell’Interno Roberto Maroni nella speranza di porre un freno agli scontri tra tifoserie.

Al Viminale sottolinano comunque i grandi risultati ottenuti. Certo, però, fosse andato tutto bene non si spiegherebbe questo dietrofront. Possibile abbia pesato, oltre alla netta contrarietà di praticamente tutte le tifoserie organizzate, anche i numerosi dubbi avanzati dalle società. E’ sotto gli occhi di tutti, infatti, il netto calo degli spettatori negli stadi di tutta la penisola.

La tessera del tifoso sarà comunque sostituita da una fidelity card che si prevede passerà direttamente sotto il controllo delle società, in un’ottica che punti meno sul controllo e certo di più sul corretto comportamento degli spettatori di calcio.

“L’impressione – ha detto oggi Edoardo Garrone, a margine della presentazione della nuova piattaforma multimediale della Sampdoria – è che si sia cambiato solo il nome. Bisogna fare molto di più, perché non può prevalere solo una visione basata esclusivamente sulla gestione dell’ordine pubblico. La soluzione non è certo quella di svuotare gli stadi”.

Perplessità condivisa dai doriani che sul web si scatenano. Secondo Pier “sarà uguale”. Visione condivisa da Pietro: “Finchè non modificano l’articolo 9 non cambia niente! no a tessere o carte.. vogliamo essere liberi”.

Chiude Maurizio: “Fidelity card con meno funzioni di controllo rispetto alla vecchia tessera: favorirà un legame più stretto fra i club di calcio e i tifosi cosi dicono… Mah!!!”.