Sprint finale per il ribaltamento a mare di Fincantieri, Fiom: “Speriamo non ci siano intoppi” - Genova 24
Economia

Sprint finale per il ribaltamento a mare di Fincantieri, Fiom: “Speriamo non ci siano intoppi”

Blocco Fincantieri 29 giugno

Roma. Oggi è previsto nella capitale un nuovo vertice con il ministro per lo Sviluppo Economico, Corrado Passera, sul ribaltamento a mare dello stabilimento Fincantieri di Sestri Ponente “per fare il punto periodico sull’accordo e verificare lo stato delle cose che le parti devono mantenere” e dopo che il tavolo tra Comune, Provincia e Regione “sta ultimando lo studio rispetto alla messa in sicurezza del rio Molinassi”.

Secondo quanto dichiarato qualche giorno fa dal presidente dell’Autorità Portuale, Luigi Merlo, la gara per la progettazione esecutiva e l’affidamento dei lavori per la realizzazione dell’opera potrebbe partire ad aprile, proprio dopo il vertice odierno. “ A questo punto speriamo che la documentazione sia in regola e i finanziamenti a disposizione per consentire la partenza della gara senza attendere oltre – spiega Bruno Manganaro, Fiom Cgil – L’Autorità Portuale ha detto di essere pronta, ma a questo punto serve l’autorizzazione da parte del ministero e quindi speriamo che non ci siano intoppi burocratici”.

Intanto, però, la commissione d’inchiesta su Fincantieri, che ha visto i commissari effettuare un sopralluogo via mare presso lo stabilimento la settimana scorsa, chiede chiarezza all’azienda e soprattutto la presentazione di un nuovo piano industriale.