Siglata l'intesa per Erzelli, Rossetti: "Passo avanti per la crezione polo tecnologico" - Genova 24

Siglata l’intesa per Erzelli, Rossetti: “Passo avanti per la crezione polo tecnologico”

Pippo Rossetti

Genova. Attesa, annunciata, agognata, voluta. E’ stata finalmente siglata l’intesa tra il Ministero dell’Università e la ricerca, l’Università di Genova, la Regione Liguria, la Provincia e il Comune di Genova per Erzelli: “Con questo accordo facciamo un passo avanti verso la creazione del polo tecnologico degli Erzelli”, dice Sergio Rossetti assessore regionale al bilancio, alla formazione e istruzione.

Oggi la firma è stata siglata tra il Ministro dell’Istruzione Profumo, il rettore dell’Università di Genova, De Ferrari, il presidente della Provincia Repetto e il sindaco Vincenzi e lo stesso Rossetti in rappresentanza della Regione Liguria.

“Adesso – ha continuato l’assessore regionale – anche con il nuovo Governo possiamo dare forma a quell’idea, alla base del polo tecnologico degli Erzelli, di mettere insieme la ricerca, cioè l’Università, il CNR, l’IIT e le grandi e le piccole imprese”.

L’assessore Rossetti ha sottolineato che l’intesa siglata oggi “riprende i punti che aveva proposto il Ministro Profumo e su cui tutti siamo d’accordo e cioè far sì che l’Ateno, la facoltà di Ingegneria, il Comune, la Provincia e la Regione sviluppino ulteriormente gli aspetti della ricerca scientifica e di collaborazione con le aziende. A questo proposito l’accordo prevede che tutti i soggetti firmatari si impegnino in tempi brevi a definire gli interventi per il potenziamento delle attività della facoltà di Ingegneria dell’Università di Genova con particolare riferimento al nuovo insediamento di un campus integrato per il trasferimento di know how tecnologico”. “Riteniamo positivo – ha aggiunto l’assessore regionale alla formazione – che nell’accordo sia prevista anche la selezione di progetti di alta formazione per la ricerca industriale e l’ innovazione tecnologica finalizzati all’avvio di spin off accademici”.

Anche la senatrice Roberta Pinotti dà l’annuncio dell’accordo attraverso il suo account Twitter, mostrando tutta la sua soddisfazione per il raggiungimento dell’accordo.