Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sanità, riunione di maggioranza lampo: si presenta solo il Pd

Regione. Riunione di maggioranza lampo oggi sulla sanità. Appuntamento alle 16.30 con presenti l’assessore Claudio Montaldo, il capogruppo Pd Nino Miceli e i consiglieri Michele Boffa e Walter Ferrando.

Alle 17 tutti a casa, dopo aver atteso invano l’arrivo degli altri consiglieri di maggioranza. Qualche minuto prima delle 17 arriva Giacomo Conti per la Federazione della sinistra e con la delega di Matteo Rossi di Sel. A mancare all’appello sono però l’Idv, il consigliere Armando Ezio Capurro, il consigliere di Liguria Viva Ezio Chiesa e l’Udc. Laconico il commento dell’assessore Montaldo: “Ho interrotto una riunione sui distretti per venire qui, in questo modo perdiamo solo tempo”.

Eppure i punti su cui discutere non sarebbero mancati, a cominciare dall’ordine del giorno proposto dall’Italia dei Valori per iniziativa dei consiglieri Stefano Quaini, Nicolò Scialfa, Maruska Piredda sulla situazione organizzativa dell’ospedale “Villa Scassi” di Sampierdarena. “In pratica – spiega Montaldo – l’Idv chiede il mantenimento di chirurgia vascolare e chirurgia toracica all’ospedale di Villa Scassi”.

Richiesta che però secondo l’assessore alla sanità e il suo partito non può essere accolta: “Sulla chiusura di chirurgia vascolare il consiglio ha deciso lo scorso anno e per quanto riguarda chirurgia toracica la riorganizzazione delle strutture prevede la chiusura. Per entrambe occorrerà andare all’ospedale San Martino”.

Temi sui quali i partiti di maggioranza avrebbero dovuto discutere oggi ma evidentemente, le riunioni di maggioranza “open” hanno perso interesse per gli stessi consiglieri che le avevano proposte qualche mese fa, visto che per la quarta volta una riunione salta per assenza di consiglieri, con gran perdita di tempo per chi invece si è presentato, giornalisti compresi.