San Martino, Della Bianca: “Operazioni chirurgiche, accertare subito eventuali anomalie” - Genova 24

San Martino, Della Bianca: “Operazioni chirurgiche, accertare subito eventuali anomalie”

monoblocco san martino

Regione. Il consigliere regionale Raffaella Della Bianca ha presentato un’interrogazione con risposta immediata con cui chiede alla giunta di intervenire tempestivamente per accertare eventuali anomalie organizzative nel funzionamento delle sale operatorie dell’IRCCS AOU San Martino IST e far cessare al più presto comportamenti in violazione della legalità e dell’interesse generale.

“Ritengo la deliberazione con la quale il direttore generale dell’IRCCS San Martino IST ha adottato un documento anticipatorio del Regolamento di Organizzazione dell’IRCCS-AOU, un provvedimento fortemente generico – spiega Della Bianca -.  A quasi setti mesi dall’istituzionalizzazione dei nuovi assetti e oltre un anno dall’avvio delle procedure che hanno portato alla fusione, non sono ancora state definite né la divisione delle competenze tra le numerose strutture, né la loro gerarchizzazione in semplici, dipartimentali e complesse, né i rapporti convenzionali con l’Università di Genova, né ancora le procedure di integrazione tra le diverse unità operative”.
Il consigliere regionale ritiene vergognoso che ‘i tempi di attesa’ per l’organizzazione dell’IRCCS-AOU siano così lunghi.
“Non è tollerabile  – prosegue  Della Bianca – che a distanza di mesi, non sia stato ancora definito un provvedimento compiuto. A fare le spese di questo comportamento superficiale, come sempre, sono i pazienti. Come se non bastasse, ho appreso che ordinariamente le sale operatorie chirurgiche del Padiglione Monoblocco ‘ospitano’ interventi di personale esterno ed estraneo al SSR. Tutto ciò parrebbe avvenire con il beneplacito/tolleranza della Direzione sanitaria, in violazione agli obblighi di legge”.
Raffaella Della Bianca ritiene profondamente ingiusto e illegale che i pazienti operati da tali soggetti esterni possano fruire di ‘corsie preferenziali’ di ricovero e di intervento rispetto agli altri malati.

“A fronte di tutto ciò – conclude Della Bianca – intendo sapere dalla Giunta e dall’Assessore competente, se risulta che l’IRCCS AOU San Martino IST ospiti interventi di chirurghi esterni ed estranei al SSR nel padiglione monoblocco e se è vero che la Direzione del San Martino abbia autorizzato tali interventi. Chiedo inoltre se la Regione Liguria sia a conoscenza del fatto che i pazienti operati in tali modalità utilizzano ingiustificatamente corsie preferenziali di accesso al ricovero e all’intervento. Intendo sapere infine come intenda intervenire Regione Liguria  per accertare eventuali anomalie organizzative nel funzionamento delle sale operatorie dell’IRCCS AOU San Martino IST e far cessare al più presto comportamenti in violazione della legalità e dell’interesse generale”.