Sampdoria, parla Eder: “Le qualità per raggiungere la Serie A non ci mancano. Il gol? Se segna Gasta va bene lo stesso” - Genova 24

Sampdoria, parla Eder: “Le qualità per raggiungere la Serie A non ci mancano. Il gol? Se segna Gasta va bene lo stesso”

mimmo di carlo - gastaldello

Genova. La rivoluzione blucerchiata di gennaio ha dato i frutti sperati. La Sampdoria è tornata a correre e a lottare. A farla breve, ha ricominciato a sognare la Serie A. I nuovi hanno portato grinta e determinazione, Munari ed Eder i colpi più azzeccati; qualità tecnico tattiche e mentalità vincente le loro doti migliori.

L’ascesa dell’attaccante carioca è stata frenata da un infortunio alla caviglia che lo ha costretto a un mesetto di stop. È tornato a disposizione per le sfide con Verona ed Empoli, ha dato spettacolo e la Samp ha vinto. Adesso l’ex Cesena non vuole più fermarsi.

“Sento ancora un po’ di dolore alla caviglia ma continuo a curarla e pian piano sto ritrovando la miglior condizione- ha assicurato l’ex Cesena abbracciato nel tardo pomeriggio da decine di tifosi al Sampdoria Point- giocare ogni 3 giorni non è facile per nessuno ma conosciamo l’importanza della sfida con il Sassuolo di sabato e la affronteremo con la giusta carica. Dobbiamo continuare a vincere per non vanificare gli ultimi successi che ci hanno rilanciato in classifica”.

Con Pozzi intesa a prima vista: “Con Nicola mi trovo molto bene, dobbiamo proseguire su questa strada ed essere sempre i primi che pressano gli avversari. Solo in questo modo possiamo aiutare centrocampisti e difensori”.

Eder è ancora a caccia del primo gol: “Arriverà, se segna Gastaldello e la squadra vince sono felice allo stesso modo.Posso assicurare che da quando sono arrivato a Genova, tutti hanno sempre creduto nella promozione. Abbiamo gli elementi e le convinzioni che servono per raggiungere un simile obiettivo”.

E allora sotto col Sassuolo. Per coltivare le speranze di un piazzamento play-off, i 3 punti contro il Sassuolo sono d’obbligo. Si gioca sabato pomeriggio a Modena (i neroverdi hanno fatto del Braglia la propria casa), tanti i tifosi blucerchiati che seguiranno i propri beniamini.

Sul verde di Bogliasco mister Iachini ha intanto fatto lavorare sodo capitan Gastaldello e compagni. Buone notizie arrivano dal recupero di Renan Garcia. Sono rientrati in gruppo anche Castellini e Semioli. Fuori causa il febbricitante Krsticic e gli acciaccati Berardi e Padalino.

Più informazioni