Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Roma-Genoa: le nostre pagelle

Trasferta insidiosa che gli annali trasformano in proibitiva e proibita rimane. Marino e il Genoa non trovano la vittoria fuori casa, ma sicuramente non era questa la trasferta più adatta.

Frey 6,5 – sul gol forse è coperto, ma sul tiro di Greco al 20’ si supera. Si ripete su Lamela al 46’, poi chiude tutta la porta a Bojan, straordinaria amministrazione. Manutentore.

Rossi 5 – Osvaldo lo salta in un fazzoletto e fa gol. Sembra sempre in affanno e con il centrocampo a tre ha poche possibilità di spingersi in avanti. Irriconoscibile. Dal 46’ Jankovic 5 – ci mette kg e agonismo, ma combina davvero poco. Inoffensivo.

Carvalho 5 – chiunque gli giri attorno sembra un fulmine, non appare sereno neanche quando ha il tempo di impostare senza pressioni. Nel secondo tempo ci mette il fisico. Testuggine.

Kaladze 5,5 – sbroglia qualche pericolo, ma nel complesso appare sempre in affanno. Si becca un’ammonizione per fermare Bojan lanciato a rete. Ansimante.

Moretti 7 – il migliore della linea difensiva, nell’ordine provano a saltarlo Taddei, Borini, Greco e infine pure l’indiavolato Osvaldo, ma lui chiude sempre la porta. Prova anche a pungere in avanti nel secondo tempo. Lucchetto.

Mesto 5,5 – è il meno pimpante dei suoi sulla linea di centrocampo, una volta dirottato laterale basso ci mette un po’ a prendere le misure a Lamela, che pure fino a lì non sembrava essere un fulmine, poi soffre con Bojan e Marquinho. Dolente.

Veloso 6,5 – porta la croce e imposta, recupera buoni palloni sulla trequarti, innesca Palacio ogni volta che gli è possibile, unico neo spreca qualche calcio piazzato. Delizioso.

Biondini 6,5 – la voglia è quella di sempre, la gamba sembra ritornata quella delle prime partite in rossoblù, in fase offensiva non inventa ma neppure spreca, commovente il coast to coast allo scadere. Spolmonato.

Belluschi 4,5 – la cifra della sua partita sta in un passaggio alto e orizzontale sulla trequarti appoggiato sulla destra al 24’, a) mai e poi mai fare un passaggio orizzontale a tagliare tutto il campo sulla trequarti avversaria, b) da quelle parti non c’era neppure nessuno dei suoi. Evanescente. Dal 65’ Jorquera 5,5 – si presenta con un passaggio illuminante per Palacio, poi si perde tra le linee non riuscendo più a innescare i suoi. Imbavagliato.

Gilardino 5,5 – meglio come sponda che come terminale offensivo, ma sarebbe necessario più cinismo. Pudico.

Palacio 6 – per il poco spazio che la difesa giallorossa gli concede, per i pochi palloni che i compagni gli recapitano fa di tutto per guadagnarsi la pagnotta, ma il miglior Palacio avrebbe trasformato in gol l’assist di Jorquera. Spuntato.

Marino 5,5 – cambia per necessità, ma non ne fa virtù. Vincere in trasferta rimane una chimera, sembra comunque aver la squadra in mano. Autista.