Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Riva Trigoso, lavoratori Fincantieri in sciopero : Fim, Fiom e Uilm uniti in piazza

Sestri Levante. La rappresentanza sindacale unitaria di Fim, Fiom, Uilm della Fincantieri di Riva Trigoso ha deciso di scendere in sciopero contro la manovra del governo sul lavoro. La partecipazione davanti ai cancelli dell’azienda è molto alta e vede la presenza anche degli impiegati, cosa che non accade molto spesso. Il fatto più rilevante, inoltre, è che se a livello nazionale non c’è unita fra i sindacati, anche se il segretario della Cisl Raffaele Bonanni sembra aver avuto un ripensamento, a Riva Trigoso le Rsu sono unite nella lotta.

“La riforma del lavoro non è neppure degna di essere chiamata con questo nome – spiega Sergio Ghio, rappresentante Fiom Cgil Tigullio – la modifica dell’articolo 18 è infatti inaccettabile e noi lotteremo per evitare che possa essere messa in atto”.

Mentre la Cgil ligure attende disposizioni dai vertici nazionali, che proprio nelle prossime ore decideranno sullo sciopero generale, la Fiom ha già iniziato con le prime azioni di protesta, un po’ a macchia di leopardo. “Ha iniziato Riva e a noi di Genova toccherà probabilmente la prossima settimana – dichiara Bruno Manganaro, Fiom Cgil Genova– Aspettiamo anche le comunicazioni della Cgil in merito allo sciopero nazionale”.

Insomma, le fabbriche del capoluogo ligure sono già pronte alla battaglia, dimostrando ancora una volta che la Superba è sempre in prima linea quando si tratta di difendere i diritti dei lavoratori.