Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Ridimensionamento Finmeccanica, domani il cda: tensione e attesa per i lavoratori liguri

Più informazioni su

Genova. Domani si svolgerà la riunione del cda di Finmeccanica e sono circa 7 mila i lavoratori liguri che attendono impazientemente quel momento. Nelle sedi genovesi di società come Ansaldo Energia, Breda, Ansaldo Sts e Oto Melara si teme il possibile ridimensionamento del ramo civile.

Sul piatto una situazione di pesante perdita che si aggira intorno ai 2 miliardi. Per farvi fronte, l’ad Orsi ha previsto un piano che farebbe rientrare i conti del secondo gruppo industriale italiano di circa un miliardo: si tratterebbe fondamentalmente di un piano di dismissioni, soprattutto per quello che riguarda il settore civile. In tutto questo sarebbero coinvolte anche le realtà genovesi e liguri.

Intanto, venerdì scorso in Regione, ha preso il via un tavolo di lavoro alla presenza del Presidente della Regione Claudio Burlando, l’assessore allo Sviluppo economico Renzo Guccinelli e l’assessore al Lavoro Enrico Vesco, i sindaci e i presidenti di Provincia, insieme ai sindacati e ai parlamentari liguri.

“La Liguria deve dire un no secco allo smantellamento di Finmeccanica sul suo territorio. Se lo farà con una voce sola potrà contare di più – ha detto Burlando, ricordando che Finmeccanica occupa 7mila persone sul territorio ligure, le stesse del 2007, numeri che dimostrano che la crisi dell’azienda non è ligure.