Profumo a Genova: cresce l'attesa per Erzelli - Genova 24
Cronaca

Profumo a Genova: cresce l’attesa per Erzelli

erzelli

Genova. Giorno decisivo per il futuro di Erzelli, progetto ampiamente discusso che attende, da qualche tempo, la svolta finale. E si carica quindi di una doppia attesa l’arrivo del ministro per l’Istruzione Francesco Profumo, oggi a Genova, per l’inaugurazione dell’anno accademico.

Il titolare del Miur doveva già atterrare nel capoluogo ligure nel pomeriggio di ieri, ma l’emergenza Tav lo ha fermato a Roma per il vertice convocato d’urgenza dal governo.

Il futuro di Erzelli è rimandato a oggi: sarà al centro dell’agenda del ministro, anche se non è ancora chiaro in quale forma. Isituzioni coinvolte e aziende sono comunque per la firma che darebbe il via al nuovo corso in vista del polo tecnologico sulla collina degli Erzelli.

Siemens ed Erisson, hanno già il benestare del ministero Sviluppo Economico per il trasferimento. Manca l’ok per il trasloco della facoltà di Ingegneria, su cui lo stesso Profumo non ha lesinato perplessità in passato. I nodi da sciogliere su cui il Miur ha imposto certezze, erano in primis tempi, modalità e costi. E’ questione di ore ma anche per Ingegneria, complice appunto l’inaugurazione dell’anno accademico, potrebbe arrivare una conferma e dunque la doppia firma che darebbe di fatto il via al polo tecnologico e scientifico, “incubatore di imprese”, come definito dall’assessore regionale all’Istruzione, Pippo Rossetti.

In attesa del suo arrivo, Profumo ieri ha ricevuto una lettera presentata ieri durante il convegno Smart City e scritta da una bambina di una scuola primaria dell’hinterland genovese. “Caro Ministro, vorrei qualche consiglio per diventare anche io Ministro”. Ilaria Firpo, di 11 anni, della scuola Thouar di Prà, ha così voluto manifestare il “suo sogno”. In assenza del Ministro, un suo assistente ha raccolto il messaggio e pochi minuti dopo lo stesso Profumo ha chiamato la giovane studentessa invitandola a Roma con i genitori per trascorrere una mezza giornata al Ministero.