Quantcast
Altre news

Pesca: nei torrenti e nei laghi arrivano oltre 400 tonnellate di trote

Genova. Più di tremila chili di iridee e quasi millecento di fario. Sono le “semine” che la Provincia di Genova, in collaborazione con le associazioni pescasportive, effettuerà fra il 13 e il 16 marzo nei torrenti e nei laghi del territorio. Le immissioni, che di solito precedono l’apertura della stagione, quest’anno sono state rinviate a causa del gelo che aveva ghiacciato buona parte dei corsi d’acqua.

Una decisione “inevitabile per le condizioni climatiche, ma che inizialmente aveva suscitato anche qualche malcontento fra i pescatori perché forse non tutti ne avevano compreso le ragioni – dice l’assessore Piero Fossati – però poi attraverso il dialogo e il confronto la scelta è stata accolta e condivisa e con queste semine, abbondanti e seguite da altre in primavera, manteniamo gli impegni che ci eravamo assunti con il territorio e il mondo della pesca sportiva.”

I ripopolamenti saranno accompagnati dal divieto di pesca temporaneo dalle 19 di domenica 11 marzo sino alle 6,30 di sabato 17, con la sola esclusione dei tratti di torrenti e laghi destinati a zone turistiche di pesca, esclusi dalle immissioni della Provincia.

Il 13 marzo 730 chili di fario saranno distribuite in tratti del Trebbia (480 chili) e dell’Aveto (250 chili) acquistati direttamente dalla Provincia, mentre altri 360 chili della stesse trote, forniti per il ripopolamento nei corsi d’acqua dopo le manutenzioni dei laghi di Giacopiane e Zolezzi da Tirreno Power che ne gestisce la produzione di energia idroelettrica, saranno immessi il 15 marzo nei torrenti del levante Sturla e Malvaro. Delle iridee saranno immessi 400 chili nel lago del Brugneto il 13 marzo, il giorno successivo 640 chili nei torrenti Gorsexio, Acquasanta, Lerone, Stura, Cerusa, Orba, Rumaro e
Varenna e il 16 marzo 1.425 chili fra i torrenti Riccò, Verde, Polcevera, Scrivia, San Martino, Pernecco, Brevenna e i laghi Busalletta, Val Noci e Bruno.

Oltre ai 2.975 chili complessivi di iridee acquistati dalla Provincia, altri cento saranno distribuiti il 16 marzo nel lago Savio (o della Vobbietta) forniti da Gem Power che ne gestisce la produzione di energia idroelettrica, per il ripopolamento ittico dopo la manutenzione dell’invaso. La Provincia ricorda che per esercitare la pesca è necessario avere e utilizzare il tesserino segnacatture 2012 e che deve essere restituito ai suoi uffici, anche per posta, il tesserino 2011.