Pallavolo, serie A2: Genova torna a mani vuote da Sora e scivola al nono posto in classifica - Genova 24
Sport

Pallavolo, serie A2: Genova torna a mani vuote da Sora e scivola al nono posto in classifica

sport

Genova. Seconda sconfitta consecutiva in trasferta per la Carige Genova che dopo Isernia, va ko anche a Sora e scivola al nono posto della classifica. Ai genovesi non sono sufficienti i 24 punti del solito Yordanov, che continua a guidare la speciale classifica dei marcatori della serie A2. Ora la sosta, opportuna per rifiatare e puntare tutto sulle ultime 5 gare di campionato prima dei playoff.

La Carige si affida a Nuti al palleggio opposto a Yordanov, l’ex Polidori in coppia con Pecorari al centro, Benito Ruiz e Meszaros sono gli schiacciatori, Rizzo il libero. Coach Porro schiera in regia Scappaticcio, opposto Van Dijk, al centro la coppia Filippo Pagni e Moretti, di banda Libraro e Bratoev, libero Gatto.

La gara dei biancoblu comincia tutta in salita con Van Dijk che picchia forte (6 – 1). Sora resta avanti (8 – 3), ma i genovesi pian piano ricuciono il distacco. Yordanov scuote i compagni e con tre punti di fila consente alla Carige di acciuffare la parità. Pagni e Van Dijk spingono ancora avanti Sora (23 – 21), Yordanov accorcia, ma la squadra di casa è tonica e alla prima palla set chiude con un ace di Scappaticcio.

Nel secondo parziale due muri di Moretti e due servizi vincenti di Bratoev lanciano Sora sull’8 a 5. I ragazzi guidati da Porro fanno buona guardia a muro e corrono sul 14 – 7 con Pagni e Bratoev in evidenza. Del Federico a quel punto striglia i suoi che ripartono con la giusta convinzione. Meszaros e Pecorari consentono alla Carige di operare un break di 4 a 0 e la squadra ospite rientra in partita. Sora comanda sempre nel punteggio, ma non più nel gioco. Yordanov e Polidori portano la Carige in parità a 19. Si lotta punto a punto con diversi errori al servizio, sono le giocate dei singoli a fare la differenza. Meszaros conquista la prima palla set per la Carige, Van Dijk l’annulla, poi alla seconda occasione Pecorari mura Libraro. E’ 1 a 1.

Alla ripresa nel terzo set c’è maggiore equilibrio. La Carige smorza subito un tentativo di fuga di Sora (4 – 1), poi passa a condurre sul 7 – 8. Sono sempre le giocate individuali a farla da padrone con alcuni ottimi spunti, ma anche molto indecisioni. Si arriva in breve al 15 – 15, poi la squadra di casa mette la freccia con Bratoev e Van Dijk ispirati: 22 – 19. Moretti fa buona guardia a muro, Yordanov sbaglia una buona opportunità e Sora arriva in breve sul 2 a 1 chiudendo 25 – 21.

Il quarto set, nonostante un sostanziale equilibrio, è quello più favorevole a Sora che gestisce un buon vantaggio sin dall’inizio. Il gioco della squadra di casa è più accorto, mentre la Carige alterna ottime giocate a molti errori. I genovesi provano a rientrare nel finale con le battute vincenti di Donati (21 – 20), ma Libraro e poi l’invasione di Meszaros vanificano ogni tentativo di rimonta. L’attaccante ungherese protesta e si fa espellere dalla coppia arbitrale. Avendo usato tutti i cambi sui martelli, Del Federico è costretto a inserire il centrale Ainsworth, mentre il tabellone segna 24 – 22. Genova accorcia con Yordanov, poi al punto seguente depone le armi.

Il tabellino:
Globo Banca Pop. del Frusinate Sora – Carige Genova 3 – 1
(Parziali: 25/22 24/26 25/21 25/23)
Globo Banca Pop. del Frusinate Sora: Scappaticcio 2, Van Dijk 24, F. Pagni 11, Moretti 6, Libraro 11, Bratoev 19, M. Gatto, Buzzelli, M. Pagni, Gaetano ne, Scuderi ne, Gemmi ne, Rea ne. All. Vincenzo Porro, ass. Tommaso Galtieri.
Carige Genova: Nuti, Yordanov 24, Polidori 5, Pecorari 11, Ainsworth, Manassero 1, Meszaros 19, Rizzo, Ruiz 11, Nonne, Tibaldo, Donati 2. All. Horacio Del Federico, ass. Claudio Agosto.
Arbitri: Giuseppe Piluso (Cosenza) e Patrizia Pignataro (Roma).

Ecco quanto è accaduto nel 25° turno:
Globo Banca Pop. del Frusinate Sora – Carige Genova 3 – 1 (25/22 24/26 25/21 25/23)
Sidigas Atripalda – NGM Mobile Santa Croce 2 – 3 (22/25 25/23 17/25 25/19 11/15)
Energy Resources Carilo Loreto – CheBanca! Milano 3 – 2 (25/16 25/13 23/25 23/25 15/12)
Crazy Diamond Segrate – Caffè Aiello Corigliano 3 – 0 (25/21 25/19 25/17)
Pallavolo Molfetta – Cicchetti Isernia 3 – 1 (17/25 25/20 25/18 25/19)
Gherardi SVI Città di Castello – Cassa Rurale Cantù 3 – 0 (25/19 25/21 25/14)
Club Italia A.M. Roma – Sir Safety Perugia 0 – 3 (23/25 21/25 23/25)
Edilesse Conad Reggio Emilia – Bcc-Nep Castellana Grotte 3 – 0 (25/20 25/16 25/21)

La classifica a 5 giornate dalla fine:
1° Sir Safety Perugia 58
2° Bcc-Nep Castellana Grotte 53
3° Pallavolo Molfetta 52
4° Gherardi SVI Città di Castello 50
5° Crazy Diamond Segrate 47
6° CheBanca! Milano 44
7° Globo Banca Pop. del Frusinate Sora 41
8° Energy Resources Carilo Loreto 40
9° Carige Genova 40
10° NGM Mobile Santa Croce 38
11° Caffè Aiello Corigliano 32
12° Cicchetti Isernia 29
13° Club Italia A.M. Roma 25
14° Edilesse Conad Reggio Emilia 18
15° Sidigas Atripalda 17
16° Cassa Rurale Cantù 13
Globo Banca Pop. del Frusinate Sora e Edilesse Conad Reggio Emilia hanno giocato una partita in meno.

Il campionato ripartità domenica 11 marzo alle ore 18,00 con la 26° giornata:
CheBanca! Milano – Globo Banca Pop. del Frusinate Sora
Caffè Aiello Corigliano – Sidigas Atripalda
NGM Mobile Santa Croce – Pallavolo Molfetta
Geotec Isernia – Energy Resources Carilo Loreto
Cassa Rurale Cantù – Volley Segrate
Sir Safety Perugia – Gherardi SVI Città di Castello (ore 16,00)
Bcc-Nep Castellana Grotte – Club Italia A.M. Roma
Carige Genova – Edilesse Conad Reggio Emilia