Pallavolo, A2: una Carige Genova grintosa fa sua l'intera posta contro l'Edilesse dell'ex Paoletti - Genova 24
Sport

Pallavolo, A2: una Carige Genova grintosa fa sua l’intera posta contro l’Edilesse dell’ex Paoletti

sport

Genova. Tre punti fortemente voluti. La Carige Genova piega al PalaFigoi un’Edilesse Conad molto temibile giocando un’ottima gara e completando una grande rimonta nel quarto e decisivo set. Confermato il nono posto a pari punti con la Carilo Loreto.

L’opposto Yordanov e Manassero, che ha sostituito lo squalificato Meszaros, sono stati i grandi trascinatori della squadra genovese. Bene anche Polidori e Benito Ruiz. Tra gli emiliani non basta un super Paoletti, ex applauditissimo, che mette a terra ben 27 palloni.

L’avvio di partita è quanto mai equilibrato. L’Edilesse si appoggia a Paoletti, subito in palla, la Carige risponde con Yordanov. Il servizio dei genovesi funziona bene, mentre gli emiliani sembrano meglio disposti in difesa. Benito Ruiz e Manassero scaldano il braccio e la Carige allunga (12 – 8). Il team emiliano però sfrutta qualche sbavatura della squadra di casa e riduce il distacco fino al 16 – 15. La gara procede a strappi e sono di nuovo le battute di Benito Ruiz a far volare la squadra biancoblu che va sul 21 – 17 e poi sul 23 – 19. Quando il set sembra cosa fatta, un break di 4 a 0 con Paoletti e Luppi protagonisti riporta l’Edilesse sul 23 pari. Yordanov porta la Carige alla prima palla set, però i genovesi ne sciupano tre e alla prima occasione, dopo un muro su Benito Ruiz, vengono punti da Paoletti che porta gli ospiti sull’1 a 0.

Gli emiliani ripartono di slancio e vanno avanti 1 – 4, ma la Carige rientra in fretta con Ainsworth e Manassero ora più decisi. I genovesi in questa fase giocano bene e allungano con Benito Ruiz e Yordanov molto efficaci, raggiungendo il 16 – 11 alla seconda pausa tecnica. L’Edilesse prova a rientrare, ma Paoletti cala (entra Casadei) e la Carige gioca sul velluto, con Yordanov sempre più protagonista. Polidori è decisivo nel finale e i biancoblu pareggiano i conti.

Grande lotta nel terzo parziale: le due squadre duellano punto a punto, poi il team genovese va sigla il 12 – 11 con una bella giocata firmata a muro da Polidori. Inserra, entrato su Tondo, dà maggiore sostanza agli emiliani, ma i genovesi tengono a bada Ippolito e volano sul + 4. La Carige prosegue facendo buona guardia a muro, la battuta funziona e in attacco Yordanov fa la differenza. Reggio Emilia fatica a contenere i biancoblu che in breve vanno sul 2 a 1.

L’Edilesse riparte di gran carriera nel quarto parziale, correndo sull’1 a 6 con Luppi e Ippolito facilmente a segno. La Carige reagisce e riduce il divario alla prima sospensione con Manassero molto incisivo. Paoletti e Bakumovski spingono ancora avanti gli ospiti che ora difendono con aggressività, mantendosi avanti (12 – 17). Genova lotta per accorciare le distanze e dal 18 – 22 recupera e sorpassa gli avversari sul 23 – 22 nella bolgia del PalaFigoi. Molto bene Rizzo, Nuti ed Ainsworth. Yordanov lotta come un leone e trascina la squadra di casa che arriva alla prima palla set sul 24 – 23. Alla terza occasione, questa volta, i biancoblu non falliscono e un mani fuori di Benito Ruiz sigla il 27 – 25 finale.

Domenica prossima per i genovesi ci sarà l’ostica trasferta a Corigliano, ma al PalaFigoi sembrano essere tornate quell’atmosfera particolare e quell’euforia che si respiravano lo scorso anno.

Il tabellino:
Carige Genova – Edilesse Conad Reggio Emilia 3 – 1
(Parziali: 26/28 25/19 25/20 27/25)
Carige Genova: Nuti 3, Yordanov 28, Manassero 15, Benito Ruiz 16, Ainsworth 7, Polidori 11, Rizzo, Tibaldo, Donati, Pecorari ne, Nonne ne. All. Del Federico – Agosto.
Edilesse Conad Reggio Emilia: Orduna 1, Paoletti 27, Bakumovski 11, Ippolito 12, Luppi 12, Tondo, Peli, Inserra 6, Dall’Olio, Goi, Casadei, Barbareschi ne. All. Conte – Puleo.
Arbitri: Luca Andreoni e Davide Prati.

I risultati della 26° giornata:
CheBanca! Milano – Globo Banca Pop. del Frusinate Sora 0 – 3 (19/25 18/25 17/25)
Caffè Aiello Corigliano – Sidigas Atripalda 3 – 1 (25/20 25/17 14/25 25/19)
NGM Mobile Santa Croce – Pallavolo Molfetta 3 – 1 (23/25 25/20 25/22 31/29)
Geotec Isernia – Energy Resources Carilo Loreto 0 – 3 (22/25 26/28 23/25)
Cassa Rurale Cantù – Volley Segrate 1 – 3 (22/25 25/14 20/25 16/25)
Sir Safety Perugia – Gherardi SVI Città di Castello 3 – 0 (25/22 25/23 26/24)
Bcc-Nep Castellana Grotte – Club Italia A.M. Roma 3 – 0 (25/19 25/22 25/23)
Carige Genova – Edilesse Conad Reggio Emilia 3 – 1 (26/28 25/19 25/20 27/25)

In classifica spicca il balzo in avanti di Sora, che ha vinto anche il recupero con Reggio Emilia:
1° Sir Safety Perugia 61
2° Bcc-Nep Castellana Grotte 56
3° Pallavolo Molfetta 52
4° Gherardi SVI Città di Castello 50
5° Crazy Diamond Segrate 50
6° Globo Banca Pop. del Frusinate Sora 47
7° CheBanca! Milano 44
8° Energy Resources Carilo Loreto 43
9° Carige Genova 43
10° NGM Mobile Santa Croce 41
11° Caffè Aiello Corigliano 35
12° Cicchetti Isernia 29
13° Club Italia A.M. Roma 25
14° Edilesse Conad Reggio Emilia 18
15° Sidigas Atripalda 17
16° Cassa Rurale Cantù 13

Gli incontri del 27° turno, in programma domenica 18 marzo alle ore 18,00:
Pallavolo Molfetta – Sir Safety Perugia
Caffè Aiello Corigliano – Carige Genova
NGM Mobile Santa Croce – Energy Resources Carilo Loreto
Club Italia A.M. Roma – Cassa Rurale Cantù
Crazy Diamond Segrate – Bcc-Nep Castellana Grotte
Sidigas Atripalda – CheBanca! Milano
Gherardi SVI Città di Castello – Globo Banca Pop. del Frusinate Sora
Edilesse Conad Reggio Emilia – Cicchetti Isernia

Nella foto (www.pallavologenova.it): lo striscione di accoglienza per l’ex Matteo Paoletti.