Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Pallanuoto, ultima giornata della serie A1: Pro Recco vittoriosa sulla Carisa Savona

Sori. La capolista Pro Recco assegna definitivamente il terzo posto alla Rari Nantes Savona, battendola 12 a 8 nell’ultima partita della stagione regolare.

In una piscina di Sori vede finalmente un buon pubblico, circa 500 unità. Si inizia con gli auguri pubblici a Boris Zlokovic, nato a Kotor il 16 marzo di 29 anni fa.

Neppure il tempo di schierarsi che la Ferla è in vantaggio su tiro di rigore: fallo grave di Petrovic e realizzazione di Ivovic. Il Savona sbaglia una superiorità per espulsione di Fondelli e la Pro Recco raddoppia con l’ex di turno, Giorgetti, con tiro dal perimetro. La squadra di casa fallisce il tris su superiorità con Zlokovic che è liberato ma conclude alto a tu per tu con Volarevic. Goal sbagliato, goal segnato: ci riesce Fiorentini, altro a far rispettare la legge dell’ex, abbastanza libero centralmente dai cinque metri. Ruota su se stesso e fulmina di destro l’ex savonese Pastorino. Altro rigore, lo provoca Angelini superato da Lapenna in posizione di centro, cambia l’esecutore, Figlioli e trasforma il 3 – 1. L’australiano esce per fallo, trasforma Janovic, 3 – 2. Poi improvvisamente il pareggio biancorosso: in posizione centrale Rizzo finge il temutissimo tiro ma serve Damonte, l’ex nerviese in un attimo carica e fulmina Pastorino in grande velocità di esecuzione.

La seconda frazione si apre con il primo vantaggio del Savona. Fallo di Figlioli che trattiene il braccio di Aicardi, De Chiara fischia il cinque metri che Janovic trasforma: 3 – 4. Dura solo 20″, perché pareggia Benedek. Gara molto avvincente. Prima trasformazione in superiorità della Pro Recco per espulsione di Janovic, segna Gitto. Poi il romano esce insieme con Giorgetti, doppia espulsione, 5 contro 7 e segna Damonte: ancora parità. Partita combattutissima, escono contemporaneamente Giorgetti e Rizzo, per entrambi è il secondo fallo. In questa fase la Pro Recco trova più spazi, Felugo manovra, Ivovic realizza il 6 a 5. In chiusura di tempo nuovamente doppio vantaggio per la Pro Recco. Segna Benedek in superiorità numerica: pochi secondi al termine, l’ungherese accelera la conclusione e porta i padroni di casa sul + 2.

Nel terzo tempo massimo vantaggio recchelino: tira Figlioli, respinge sbilenco Volarevic, riprende Giacoppo da posizione angolata sul primo palo. Il messinese esce per fallo e accorcia Rizzo in superiorità, ma subito dopo finisce la gara per limite di falli come, poco prima, Gitto, espulso con sostituzione per proteste. Zlokovic bagna il suo compleanno e segna il 9 – 6 in tap in, imitato un minuto dopo da Giacoppo in identica maniera: + 4 per i biancocelesti. La Carisa non ne ha più, ha speso tutto. La Pro Recco passa con irridente facilità con Giorgetti: l’azione parte dall’ottimo Pastorino, prosegue Felugo verticalmente, l’attaccante di Budapest conclude sulla stessa linea verticale: 12 – 7. Un rigore siglato da Janovic chiude i conti del terzo periodo.

Quarta frazione senza più pathos. Fuori per tre falli Fondelli, ma poco cambia. Lapenna coglie la respinta della traversa e segna il 12 – 6. Dall’altra parte Pastorino continua a dire no alle iniziative biancorosse. Segna però Fiorentini, ma la squadra guidata da Pisano è pur sempre a – 4 e non può più rientrare in partita.

Il tabellino:
Ferla Pro Recco – Carisa Savona 12 – 8
(Parziali: 3 – 3, 4 – 2, 4 – 2, 1 – 1)
Ferla Pro Recco: Pastorino, Lapenna 1, E. Giacoppo, Figlioli 1, Giorgetti 2, Felugo, Di Costanzo, M. Giacoppo 2, Benedek 2, Zlokovic 1, Ivovic 2, Gitto 1, Fondelli. All. Giuseppe Porzio.
Carisa Savona: Volarevic, Alesiani, Damonte 2, Petrovic, L. Bianco, Rizzo 1, Janovic 3, Angelini, G. Bianco, Mistrangelo 1, Aicardi, G. Fiorentini 1. Zerilli. All. Anndrea Pisano.
Arbitri: Mario Bianchi (Roma) e Maurizio De Chiara (Napoli). Delegato Fin: Gianfranco Tedeschi (Genova).