Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Pallanuoto femminile, Coppa Italia: una Pro Recco imbottita di giovani ha la meglio sul Bologna

Recco. Nel girone A di Coppa Italia, in corso ad Imperia, parte bene la Pro Recco, imbottita di giocatrici delle giovanili, a compensare le defezioni delle nazionali, impegnate con la compagine guidata da Conti.

Tutte le giocatrici si sono integrate molto bene e sono state impiegate da Tempestini con costanze e spesso a tre per volta. Buona la prestazione difensiva, grazie anche ad un brava Stasi, oltre la media il computo delle superiorità numeriche (7 su 12 contro il 2 su 10 delle emiliane), superiore alla media nazionale. Da segnalare in attacco 5 reti di Kisteleki che in tre partite ha rifilato alla Rari Nantes Bologna 12 segnature (oltre quelle di oggi, 6 nella partita di ritorno ed 1 in quella di andata in campionato) e la tripletta di Chicca Cordaro, una delle “storiche” di questa squadra. Questa sera si replica in vasca alle ore 17,30 contro la Ngm Mobile Firenze.

“Bene, nel complesso – dichiara Riccardo Tempestini -. Sono piuttosto contento, c’era un po’ di curiosità nel vedere all’opera questa squadra improvvisata. Le ragazzine, peraltro, non sono state di contorno soltanto, ma anzi sono scese in vasca sempre, a rotazione, spesso a tre per volta”.

“più, chi meno sono state tutte brave – prosegue -, sono entrate in acqua senza alcun timore reverenziale, cercando di mettere in pratica quello che in poco tempo ci siamo detti e ci eravamo prefissi. La partita non è mai stata in discussione, visto che siamo partiti sul 4 – 0, tra l’altro contro quello stesso Bologna che ieri ha dato prova di bravura, battendo la Fiorentina. Abbiamo mostrato un ottimo allenamento che ci verrà bene per le prossime ore… Se, infatti, quello di oggi poteva essere un turno abbordabile, fra questa sera e domani ci aspettano partite più delicate e con una stanchezza che si farà sentire”.

“Sono soddisfatto anche per le superiorità numeriche – sottolinea -, un dato che nella pallanuoto femminile risulta sempre piuttosto basso. Invece noi, pur con tante ragazzine, abbiamo realizzato una media alta, che avrebbe potutto essere anche superiore, se alcune conclusioni non fossero state fallite proprio sulla conclusione finale, qualdo tutta l’azione era ormai andata a buon fine. Siamo andati molto bene in difesa, dove Stasi ha parato con bravura, ciò che ci ha aiutato parecchio e possiamo comunque contare su qualche individualità che nel corso della partita risulta poi importante”.

Il tabellino:
Rari Nantes Bologna – Gmg Pro Recco 7 – 11
(Parziali: 0 – 3, 3 – 2, 0 – 3, 4 – 3)
Rari Nantes Bologna: Agosta, Millo 2, Mina, Verducci 2, Barboni, Budassi, Dal Fiume, Schnugg 2, Manzoni, Rendo, Pasquali 1, Pierantoni. Allenatore: Stefano Posterivo.
Gmg Pro Recco: Stasi, Zerbone 1, D’Amico, Kisteleki 5, Isola, Cordaro 3, Maggi, Begin 2, De Benigno, Criscuolo, Bertora, Bonino, Gragnolati. Allenatore: Riccardo Tempestini.
Arbitri: Rovida (Imperia) e Sponza (Genova).