Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Operazione Circus, ladri acrobati: il Gip emette nuova ordinanza di custodia cautelare

Più informazioni su

Genova. Svaligiavano appartamenti con una velocità impressionante, mettendo a segno anche più colpi nello stesso giorno. Questo il curriculum criminale dei due albanesi, Ulidon Tanushi di 25 anni e Arben Tanushi, di 37, arrestati lo scorso novembre dalla Squadra Mobile di Genova.

I due fratelli acrobati hanno messo a segno almeno 50 furti in appartamenti nel giro di un brevissimo arco temporale e stanno scontando la loro pena in galera, come Urim Laci, il 32enne albanese, appartenere anche lui al sodalizio criminale.

Proprio ieri, sulla scorta degli ulteriori elementi probatori raccolti a seguito degli arresti, il Gip presso il Tribunale di Genova ha emesso una nuova ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico dei cittadini albanesi. Il provvedimento restrittivo, notificato nel pomeriggio di ieri presso il carcere di Marassi dove tutti e tre  gli albanesi sono detenuti, contesta agli stessi 50 episodi di furto pluriaggravato in abitazione, consumati dal 20 ottobre 2011 al 23 novembre nella provincia di Genova, in particolare nei quartieri residenziali del levante cittadino e nella zona di Pegli.

In particolare i malviventi trafugavano dalle abitazioni contanti, preziosi e oro, ma anche abiti firmati, borse, cellulari, computer, Iphone. Numerosa refurtiva è stata recuperata da personale della Squadra Mobile e restituita ai proprietari, mentre si ritiene che la merce non rinvenuta sia stata spedita dai ladri in Romania utilizzando comuni corrieri inconsapevoli.

L’ingente refurtiva recuperata e posta in visione sul sito della Polizia di Stato  in occasione del primo arresto del 19 novembre, è già stata riconsegnata ai legittimi proprietari convocati negli uffici della Squadra Mobile.