No Tav danneggiano treno, Coisp: "Queste azioni non sono giustificabili" - Genova 24

No Tav danneggiano treno, Coisp: “Queste azioni non sono giustificabili”

Manifestazione No Tav

Genova. “Ancora una volta a Genova, città già ferita in passato, assistiamo a danneggiamenti di inaudita gravità per mano di chi, con il pretesto delle manifestazioni No Tav, compie reati gravi i cui effetti, per l’ennesima volta, ricadranno sulle tasche di tutti gli italiani”.

Inizia così l’intervento del leader Provinciale del Coisp, sindacato indipendente della Polizia di Stato, in merito all’ennesima azione inqualificabile attuata dai No Tav genovesi nei confronti di un treno alla stazione di Genova Principe: “Queste azioni non sono assolutamente giustificabili. Ogni qualvolta questi sconsiderati No Tav genovesi si ritrovano in gruppo, non perdono occasione per compiere gesti deprecabili nei confronti di proprietà altrui che, puntualmente, vengono riparate con soldi di tutti i cittadini contribuenti”.

Continua Bianchi: “Anche ieri abbiamo avuto prova della bontà di questi individui che, come riportano le notizie di stampa, sono molto vicini al mondo antagonista, i quali con il volto travisato e senza comunicare nulla a nessuno si sono riuniti nella pubblica Piazza per inscenare l’ennesimo disappunto sulla costruzione della linea ferroviaria veloce Lione Torino ed infischiandosene delle normali e basilari regole giuridiche e di civile convivenza, hanno letteralmente assaltato un convoglio ferroviario imbrattandolo con scritte, sfondandone i finestrini e piazzando una fioriera per non farlo partire in mezzo ai binari”.

Conclude Bianchi: “Oltre al disagio che hanno dovuto subire i viaggiatori del treno, partiti con un’ora di ritardo, non c’è sicuramente spirito di democrazia in queste forme di dissenso che colpiscono luoghi e persone lontane dai luoghi interessati alla protesta No Tav. E ormai chiaro che questi individui abbiano perso credibilità, anche grazie all’eccellente operato continuamente posto in essere dalle forze dell’Ordine , che dalla valle interessata ad arrivare al nostro capoluogo stanno, dimostrando continuamente grande efficienza ed operatività nel continuare a contrastare queste vili forme di protesta”.