Cronaca

Presidio No Tav a Genova, Giuliani: “Encomio al carabiniere? Si è limitato a fare il suo dovere”

Genova. Due domande sulla Tav. A porle è Giuliano Giuliani, il padre di Carlo, morto durante gli scontri del G8. “C’è da chiedersi perché spendere così tanti soldi e massacrare la valle per risparmiare solo un’ora di tempo. A questa domanda non rispondono, il dubbio che ci siano loschi interessi è dunque lecito”.

Secondo, “non si possono martoriare le manifestazione pacifiche con imboscate come successo nelle stazioni, questo crea un clima insopportabile, altrettanto può diventarlo la questione dell’encomio per un carabineire che si è limitato a fare il suo dovere, ovvero non rispondere a una provocazione stupida e inutile. Testimonia un paese dove chi fa il proprio dovere merita un encomio perché gli altri non lo fanno, e questo è un rischio grave”.