Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Nas chiudono stabilimento farmaceutico: rimetteva in commercio medicinali scaduti

Più informazioni su

Genova. I Carabinieri del NAS di Genova hanno posto i sigilli ad uno stabilimento di produzione di farmaci nella provincia genovese. Le indagini, coordinate dalla Procura del capoluogo ligure, hanno permesso di interrompere una pericolosa attività di produzione e commercializzazione di medicinali guasti e imperfetti.

L’azienda nonostante la revoca della produzione, imposta dall’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA), a causa dell’insufficienza di personale tecnico idoneo e delle verifiche necessarie, continuava a confezionare farmaci con numeri di lotto e scadenze già utilizzati prima dello stop alla produzione. L’Aifa ha quindi disposto il ritiro immediato dei medicinali illecitamente e fraudolentemente prodotti e commercializzati.

Nel corso dell’indagine è stato scoperto e sequestrato un deposito abusivo utilizzato dalla casa farmaceutica, con 97.000 confezioni di medicinali, oltre ad altri farmaci scaduti, che venivano rietichettati e messi nuovamente in commercio.

Altri accertamenti hanno inoltre consentito il sequestro di altri farmaci, principi attivi ed un complesso industriale per un valore di oltre 5 milioni di euro, rendendo possibile la denuncia di 5 persone, tra legali rappresentanti e personale dipendente della ditta. L’accusa è di produzione e commercializzazione di medicinali guasti e imperfetti, scongiurando l’immissione in commercio di medicinali prodotti in assenza dei requisiti minimi di sicurezza e pericolosi per la salute pubblica.