Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Moschea, lunedì pratica in commissione, Lega: “Fermiamo il blitz della Vincenzi”

Genova. “Individuazione del percorso amministrativo finalizzato a consentire l’edificazione di una moschea sul territorio cittadino”. E’ questo l’ultimo punto dell’ordine del giorno dei lavori delle commissioni comunali previste lunedì pomeriggio a Tursi a partire dalle 14.

“Un blitz, hanno inserito la pratica questa mattina”, ha tuonato il capogruppo della Lega Nord, Alessio Piana. E a giudicare dalle voci del consiglio comunale (e di giunta) non tutti, al momento, ne sono a consocenza. L’assessore Andrea Ranieri ha glissato, il collega Francesco Scidone ha detto di non saperne nulla.

La pratica però è nell’ordine del giorno e dovrebbe in teoria ricalcare la delibera approvata in giunta a fine anno, dopo che le condizioni poste da Tursi alla comunità musulmana erano state soddisfatte (la creazione, da parte della comunità, di una fondazione ad hoc per costruire e gestire la moschea, con piena assunzione di responsabilità giuridica, economica e politica e la proprietà totale dell’immobile di Coronata necessaria per la permuta con l’area del Lagaccio). Ma potrebbe anche trattarsi di un documento “che salvi capra e cavoli”, che accontenti in parte l’intenzione della Vincenzi di non abbandonare uno dei suoi cavalli di battaglia e che allo stesso tempo, però, non faccia andare sulle barricate l’Idv, da sempre contraria alla costruzione del luogo di culto in via Bartolomeo Bianco.

In attesa di capire il reale contenuto della pratica, la Lega Nord ha già annunciato battaglia al grido “fermiamo il blitz della Vincenzi, fermiamo l’ultimo estremo tentativo di costruire la moschea al Lagaccio”, cui seguirà nei fatti la massiccia presenza in Aula Rossa degli esponenti del Carroccio.