Monte dei Paschi di Siena, 1500 licenziamenti: proclamato sciopero 16 marzo - Genova 24

Monte dei Paschi di Siena, 1500 licenziamenti: proclamato sciopero 16 marzo

banca monte dei paschi rapallo

Genova. Il 22 febbraio 2012, il Consiglio di Amministrazione della Banca Monte dei Paschi di Siena, ha deliberato l’attuazione di uno specifico piano di riduzione dei costi del personale, prevedendo a titolo esemplificativo, contenimento del lavoro straordinario e delle assunzioni, contratti di solidarietà e quindi riduzione non retribuita dell’orario, mobilità interna, sospensione del sistema incentivante e del premio aziendale con l’obiettivo dichiarato, da parte datoriale, di salvaguardare i livelli occupazionali esistenti, altrimenti messi in discussione da una manovra riguardante 1.500 licenziamenti.

I sindacati dichiarano: “Con tale atto, preventivo all’apertura di un confronto con il Sindacato – oltretutto ratificato da un Consiglio di Amministrazione in scadenza – si è consumato uno strappo senza precedenti nei confronti dei Lavoratori di tutto il Gruppo, sui quali ricade totalmente il peso di una manovra iniqua e immotivata, mettendo inoltre a repentaglio il sistema di relazioni sindacali sino ad oggi vigente”.

Alla luce di queste considerazioni, le associazioni sindacali proclamano un pacchetto di 15 ore di sciopero, a partire dall’intera giornata di venerdì 16 marzo, durante la quale si terrà anche una manifestazione pubblica sulla piazza di Siena.

Più informazioni