Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

La Regione semplifica le norme urbanistiche: la soddisfazione di Confartigianato

Più informazioni su

Genova. Il consiglio regionale approva la legge regionale di riordino degli
sportelli unici delle attività produttive (Suap). Per Figoli di Confartigianato Liguria: “Maggiore sviluppo e semplificazione per le imprese liguri. Positivo il via libera agli ampliamenti volumetrici per le attività artigianali”.

Il consiglio regionale ha approvato il disegno di legge sul riordino del
Suap, sportello unico per le attività produttive, che diventerà l’accesso
unico ai procedimenti amministrativi riguardanti l’insediamento e
l’esercizio delle nuove attività produttive. “Il provvedimento, – spiega
Paolo Figoli, presidente regionale del settore Costruzioni di Anaepa
Confartigianato – soddisfa le richieste avanzate da Confartigianato
Liguria in tema di semplificazione e razionalizzazione delle norme che
regolano le procedure urbanistico-edilizie delle attività produttive. La
ricaduta indiretta del provvedimento è lo snellimento e la
sburocratizzazione in fase di avvio delle nuove imprese”.

In particolare, la legge regionale introduce la possibilità di ampliare gli insediamenti produttivi e artigianali, stralciati dalla legge regionale per il Piano
casa e che la giunta si era impegnata a disciplinare, in via strutturale,
mediante un autonomo provvedimento, previsione fortemente sostenuta da
Confartigianato Liguria.

“La possibilità di ampliare le attività produttive – puntualizza Figoli – introdotta nella legge regionale per la riorganizzazione dello sportello unico rappresenta un’opportunità di sviluppo molto importante per il settore edile, che ha un forte bisogno di ossigeno. I principi stabiliti dal provvedimento oggi approvato, se effettivamente attuati, potranno finalmente portare all’omogeneità a livello locale delle interpretazioni normative e delle prassi applicative. La necessità di standardizzare le procedure e le modulistiche del Suap, che la nostra categoria chiede da tempo, potrà assicurare a ogni impresa ligure l’uniformità dei servizi
erogati dai singoli sportelli”.

La nuova legge regionale introduce la possibilità di l’ampliamento degli
insediamenti artigianali e industriali, disposizione che, da un lato potrà
agevolare le imprese e dall’altro potrà essere un volano per le imprese edili, che sono da tempo in forte sofferenza.

Novità anche per il settore dell’energia rinnovabile: “La legge regionale prevede una semplificazione anche per le procedure per il rilascio dei permessi di installazione degli impianti energetici da fonti rinnovabili – spiega Anna Alfano responsabile energia di Confartigianato Liguria – Snellimento che avrà ricadute positive per le micro e piccole imprese del settore della green economy. Auspichiamo, tuttavia, che le previsioni normative diventino effettivamente operative a tutti gli effetti e applicate correttamente dalle parti interessate: il rischio, in caso contrario, potrebbe essere la dilatazione dei tempi tecnici per gli interventi più complessi”.