Imu, il Comune di Genova valuta l'aumento dal 4 al 5 per mille: attesa la decisione - Genova 24
Economia

Imu, il Comune di Genova valuta l’aumento dal 4 al 5 per mille: attesa la decisione

palazzo begato

Genova. L’Imu, la nuova tassa sugli immobili, continua ad essere l’argomento centrale delle discussione a palazzo Tursi. Il Comune di Genova sta infatti valutando un aumento dell’Imu sulla prima casa dal 4 al 5 per mille per sopperire ai tagli dello Stato. Inoltre, sta valutando un aumento sulla seconda casa dal 7,6 al 10,6 per mille, usando l’aumento massimo del 3%, senza possibilità di detrazione e senza agevolazioni. Una decisione, a quanto sembra, dovrebbe essere presa domani.

Ieri Palazzo tursi si è tenuto un nuovo vertice di maggioranza sull’Imu e oggi, a fine giunta, l’assessore al Bilancio Franco Miceli comunicherà le decisioni del Comune. Il Comune di Genova, a differenza dell’Ici, non potrà fare regolamenti sull’Imu dovendo versare l’imposta direttamente allo Stato.

Un immobile popolare di 5 vani usato come prima casa con una rendita catastale di 70.000 euro, maggiorata del 60%, arriverebbe a un imponibile di 112.000 euro, da cui un Imu di 560 euro.

Intanto l’Idv ha continuato a ribadire la propria contrarietà all’aumento.

Più informazioni