Genova, manifestazione No Tav: “La Valsusa paura non ne ha: Gabri libero, tutti liberi” - Genova 24
Cronaca

Genova, manifestazione No Tav: “La Valsusa paura non ne ha: Gabri libero, tutti liberi”

Manifestazione No Tav

Genova. “La Valsusa paura non ne ha”. A questo grido il corteo No Tav, partito da piazza De Ferrari intorno alle 19, è arrivato davanti al carcere di Marassi per chiedere la liberazione di Gabriele Filippi, il sammargheritese in carcere per gli scontri avvenuti lo scorso luglio in Val di Susa.

Un corteo rumoroso, ma pacifico, composto da più di 150 manifestanti, che hanno attraversato tutto il centro città fino ad arrivare davanti al carcere. Ingente il dispiegamento di forze dell’ordine impegnate a garantire la sicurezza, oltre duecento poliziotti. Al presidio si sono uniti anche diversi tifosi rossoblù, rimasti ad attendere il corteo dopo la partita Genoa-Juventus.

Una volta arrivato davanti al carcere, tutto il corteo ha girato intorno all’edificio, riunendosi poi con il presidio musicale già presente, composto da circa un’altra cinquantina di persone. Tutti hanno chiesto la liberazione di Gabriele e degli altri arrestati, ribadendo ancora una volta le motivazioni che stanno sollevando la protesta in tutta Italia.