Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova, carrello della spesa meno caro: ma schizza il prezzo dei trasporti

Più informazioni su

Genova. Nel capoluogo ligure, nel mese di marzo, i prezzi sono aumentati un po’ in tutti i settori, ma gli incrementi maggiori si registrano nei trasporti. In media, secondo quanto rilevato dagli uffici della Direzione Statistica Comunale, i prezzi al consumo sono aumentati dello 0,4%. Spiccano gli aumenti dei trasporti (2,2%), di mobili, articoli e servizi per la casa (1,5%) e delle bevande alcoliche e dei tabacchi (1,1%).

In crescita anche abitazione, acqua, energia e combustibili (+0,8%). In lieve calo o invariati gli altri prodotti al consumo. Le oscillazioni maggiori riguardano i servizi sanitari e le spese per la salute (-0,7%) e ricreazione, spettacoli e cultura (-0,7%). Sull’aumento dei prezzi dei trasporti incidono automobili, motocicli e ciclomotori, carburanti e lubrificanti per mezzi di trasporto privati, trasporto aereo passeggeri. In diminuzione invece i prezzi del trasporto passeggeri su rotaia e del trasporto marittimo.

Prodotti alimentari e le bevande analcoliche sono in diminuzione (-0,3). Calano in particolare oli e grassi, frutta e vegetali, ma aumentano pane e cereali, carni, pesci e prodotti ittici, latte formaggi e uova, zucchero, confetture, miele, cioccolato e dolciumi, caffé, té e cacao, acque minerali, bevande analcoliche, succhi di frutta e verdura.

Bevande alcoliche e tabacchi crescono dell’ 1,1, in particolare vini, birre e tabacchi. Abbigliamento e calzature sono in lieve calo (-0,1) anche se c’è un lieve aumento di scarpe e altre calzature. Per quanto riguarda le spese per l’abitazione, acqua, energia elettrica, gas e altri combustibili c’é un aumento dello 0,8 che comprende affitti per l’abitazione principale, prodotti per la riparazione e la manutenzione della casa, servizi per la riparazione e la manutenzione della casa, altri servizi per l’abitazione, gasolio per riscaldamento.

La divisione di prodotto Mobili, articoli e servizi per la casa (+1,5) registra in aumento: mobili ed arredi, articoli tessili per la casa, cristalleria, stoviglie e utensili domestici, beni e servizi per la manutenzione ordinaria della casa. In diminuzione: piccoli elettrodomestici, piccoli utensili ed accessori vari. La divisione di prodotto Servizi sanitari e spese per la salute (-0,7) registra in diminuzione: prodotti farmaceutici, attrezzature ed apparecchi terapeutici. La divisione Comunicazioni (+0,5) registra in aumento: apparecchi telefonici e telefax, servizi di telefonia e telefax.

La divisione Ricreazione, spettacolo e cultura (-0,7) registra in diminuzione: apparecchi audiovisivi, fotografici e informatici, articoli per il giardinaggio piante e fiori, servizi culturali, giornali e periodici, articoli di cartoleria e materiale da disegno, pacchetti vacanza. In aumento: giochi giocattoli e hobby, animali domestici e relativi prodotti, servizi ricreativi e sportivi, libri. La divisione di prodotto Servizi ricettivi e di ristorazione (+0,1) registra in aumento: ristoranti bar e simili. La divisione di prodotto Altri beni e servizi (+0,1) registra in aumento: beni e servizi per la cura della persona, gioielleria e orologeria.