Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genoa, Preziosi non smentisce l’addio di Palacio e i tifosi si mobilitano. Gilardino: “Rodrigo è un fenomeno”

Genova. I tifosi lo hanno già capito. Sul Grifone soffia aria di tempesta, meglio non affezionarsi a nessuno: in estate scatterà l’ennesima rivoluzione. Mister Marino deve guadagnarsi la riconferma, con lui tre quarti della rosa rossoblù. Il presidente Preziosi ha in mente drastici cambiamenti. In vista della prossima stagione non c’è nulla da dare per scontato, nemmeno la permanenza del goleador Palacio. Le ultime voci vorrebbero l’argentino alla Roma già a giugno.

Il patron del Genoa a riguardo ha fatto il vago: “Abito a Genova e so quanto Palacio sia nel cuore dei tifosi. Preferisco non rispondere, in nessun senso”.

Non è una conferma, non è una smentita. Sono semplicemente frasi che hanno spaventato e non poco i supporter rossoblù. Immediata la creazione della pagina Facebook “Palacio non si tocca”. In poche ora gli iscritti erano già 2562: a Preziosi saranno fischiate le orecchie.

Se in uscita potrebbero anche essere venduti tutti, sul fronte entrate molto è già stato fatto. Da Immobile a Von Bergen passando per Polo, Tachtsidis e Rosado. E non finisce qui. Dal Siena potrebbe far ritorno l’attaccante Desto, magari accompagnato da quel mister Sannino che tanto piace a Preziosi (e al futuro direttore sportivo Sogliano). Fari puntati anche sul gioiellino del Verona Hallfredsson. Il centrocampista gialloblù è una delle più belle sorprese della Serie B.

In casa Grifone non si pensa però soltanto al futuro, c’è ancora una salvezza da conquistare. Strappare punti a San Siro contro la nuova Inter targata Stramaccioni potrebbe essere un buon punto di partenza. Queste le notizie che giungono dal campo del Signorini: Bovo torna a disposizione, in dubbio Moretti; ancora differenziato per Sculli.

A San Siro farebbero certamente comodo i gol di Gilardino: “Sono ben consapevole di poter dare molto di più alla causa rossoblù- ha tuonato l’attaccante ieri sera ospite del Genoa Club di Sestri Levante- Non sono ancora al top della condizione, colpa del brutto infortunio che ha mi ha costretto a lungo ai box. Adesso è arrivato il momento di buttarla dentro per aiutare la squadra a ottenere punti utili per la salvezza. Spero di finire la stagione in doppia cifra e di riguadagnarmi la maglia della nazionale”.

Sui tifosi il Gila spende parole al miele: “Sono una risorsa e sono sicuro che continueranno a starci vicini. Preziosi ha definito egoista Palacio? Personalmente considero Rodrigo un grande campione e un’ottima persona. Sono sicuro che da qui alla fine del campionato mi regalerà una marea di assist al bacio”.