Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genoa, Gilardino all’assalto della viola: “Cara Fiorentina, devo batterti”. Preziosi punta su Hugo Viana

Più informazioni su

Genova. La sfida con la Fiorentina vale molto più di 3 punti. Se il Genoa vince, può considerarsi salvo. Una partita speciale per l’intero popolo rossoblù, uno scontro amarcord per Frey e Gilardino. Per il bomber è la prima volta da avversario contro la viola.

Ai microfoni di GenoaLive l’attaccante ha confessato stato d’animo e sensazioni: “Sarà una partita importante per entrambe le squadra. Accantonerò le emozioni e tutti i bei ricordi che ho per 90’. A fine gara saluterò con piacere i miei ex compagni di squadra ma prima sarò concentrato esclusivamente sul Genoa, dobbiamo vincere”.
I difensori viola conoscono pregi e difetti del Gila: “Sarà una battaglia, ci conosciamo a vicenda e cercheremo tutti di sfruttare anni di allenamento comune. La Fiorentina viene dalla brutta sconfitta con la Juve ma ha tanti giocatori di qualità ed esperienza, non sarà facile avere la meglio. Siamo chiamati a far punti per sistemare la classifica e abbiamo tutto quello che serve per affrontare al meglio questa sfida”.

La Fiorentina è il passato, nella testa del bomber adesso ci sono solo il rosso e il blu: “Giocare a Marassi con il Genoa regala emozioni davvero importanti. Sono felice per l’accoglienza che mi hanno riservato i tifosi. Ancora non hanno visto il vero Gilardino, spero di poterglielo mostrare quanto prima”.

Del match ha parlato anche il direttore sportivo Capozucca a volanews.com: “La Fiorentina in classifica è messa male ma noi non stiamo molto meglio. Domenica dobbiamo vincere, siamo davanti al nostro pubblico e non possiamo sbagliare. Frey e Gila? Non mi hanno detto niente di particolare, hanno fatto la storia recente della viola e vivono la sfida di domenica senza troppe tensioni; non penso debbano dimostrare quanto valgono, le carriere di questi due giocatori mi sembrano fin troppo chiare. Direi che Fiorentina, Genoa e Inter sono le delusioni di questa stagione, noi volevamo avere diversi punti in più ma abbiamo avuto difficoltà. Io il successore di Corvino? Firenze è una grande piazza ma parliamo del campionato, preferisco non aggiungere altro”.

C’è da certificare la salvezza e da chiudere in crescendo il campionato ma sono già in tanti a pensare al Grifone del domani. In primis ci saranno da sciogliere i nodi relativi al futuro dei gioielli rossoblù. Kucka e Palacio per esempio, potrebbero interessare all’Inter. Il dirigente nerazzurro Tronchetti Provera a riguardo ha fatto il vago: “Il Genoa ha dei buoni giocatori ma al momento non c’è nulla di concreto”. In entrata invece il nome nuovo è quello del ventinovenne Hugo Viana. Per il centrocampista del Braga il presidente Preziosi avrebbe pronto un assegno da circa 4 milioni di euro, parola del quotidiano portoghese A Bola.

Rossi e Moretti hanno ripreso ad allenarsi con il gruppo. Ancora differenziato per Sculli che però dovrebbe recuperare in tempo utile per la sfida con la Fiorentina di domenica prossima. Sicuro assente lo squalificato Jankovic e i lungodegenti Granqvist e Constant. Migliorano quotidianamente le condizioni di Bovo e Antonelli.