Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Frutta nelle scuole, l’assessore Barbagallo: “I prodotti del territorio per la salute e la lotta all’obesità infantile”

Regione. Frutta e verdura nelle scuole per promuoverne il consumo consapevole, con un occhio di riguardo ai prodotti del territorio.

frutta nelle scuole

L’iniziativa della Regione Liguria ha coinvolto 58774 alunni nella rete scolastica regionale. Spiega l’assessore Giovanni Barbagallo: “Già di diversi anni c’è questa iniziativa con i ministeri dell’Agricoltura e dell’Istruzione. Distribuiamo frutta e verdura nelle scuole per incoraggiare la cultura dei prodotti italiani di qualità e che fanno bene alla salute. Si tratta, quindi, anche di un’iniziativa educativa alimentare preventiva nella lotta all’obesità e alle malattie che ne conseguono”.

La frutta e la verdura che vengono distribuite ai bambini nell’orario della merenda di metà mattina, sono selezionate privilegiando quanto più possibile i prodotti stagionali di qualità provenienti dal territorio, con una particolare attenzione all’impatto ambientale del loro confezionamento (packaging biodegradabile ed eco-compatibile).

L’eccesso ponderale e l’obesità infantile sono temi di grande rilievo nel quadro della sanita pubblica nazionale, con il 39% dei bimbi tra gli 8 e gli 11 anni in sovrappeso e obesi. Dati che per fortuna vedono la Liguria tra le regioni meno allarmanti, in quanto registra il minor numero di bambini in sovrappeso.

Promozione del prodotto ed educazione al suo consumo, che è poi anche il cambiamento verso stili di vita salutari.

Così conclude l’assessore Barbagallo: “In commissione è in esame la legge sulla valorizzazione dei prodotti a km 0, contiamo di vararla prima dell’estate: darà un grosso contributo al consumo delle nostre produzioni. Tutto questo passa attraverso una visione culturale, con coinvolgimento degli enti pubblici, dalle mense delle scuole a quelle degli ospedali, per l’impiego dei prodotti autoctoni”.