Elezioni Arenzano, lista civica Pdl-Lega: Robello candidato sindaco del centrodestra - Genova 24
Politica

Elezioni Arenzano, lista civica Pdl-Lega: Robello candidato sindaco del centrodestra

comune arenzano

Arenzano. Meno di due mesi alle elezioni di maggio e ad Arenzano cambiano gli scenari dell’agone elettorale. In attesa di sapere il verdetto delle primarie che consegnerà il candidato sindaco al centrosinistra, con la sfida a quattro in programma domenica tra l’indipendente Maria Luisa Biorci (ex Pd appoggiata da Sel), Patrizia Grillo (Pd) e gli ex democratici, Marco Bonavia e Vincenzo Grande, il centrodestra cambia le carte in tavola e si presenta compatto alla sfida di maggio.

In un primo tempo sembrava, infatti, che il Pdl arenzanese convergesse sull’avvocato Giuseppe Chirone, creando così una spaccatura con la Lega, intenzionata, a quel punto, a correre da sola. Nel giro di una settimana invece i due partiti hanno ritrovato la quadra, nonostante nel panorama nazionale, e a Genova, siano su posizioni ormai contrapposte.

Il coordinamento comunale del Pdl di Arenzano, invece, ha deliberato di appoggiare una lista civica che avrà come sostenitori il partito, la Lega Nord e “quanti, tra associazioni e persone, si riconoscono nei principi e nei valori del buon operare, del servizio ai cittadini, della valorizzazione della famiglia e della persona”.

Candidato sindaco per il centrodestra sarà dunque Giacomo Robello, coordinatore infermieristico dell’ospedale genovese Galliera, iscritto al Pdl da qualche anno ma senza incarichi di partito alle spalle. In linea con i tempi, Robello sarà sostenuto da una lista civica, formata dai due principali partiti di centrodestra con a capo il consigliere comunale della Lega Nord, Paolo Cenedesi, e dagli apporti della società civile.

Programma e simbolo sono in via di definizione, ma Robello punterà su “vivibilità, turismo, strutture sportive”, senza dimenticare “il sociale e i servizi ai cittadini”. Quanto al simbolo “mi piacerebbero lo scegliessero direttamente i cittadini”, sottolinea Robello. “Mi sono candidato per amore del territorio e della mia città”. Nessuna polemica, per ora, verso la compagine di centrosinistra che da anni governa Arenzano: “gli elettori valuteranno il valore delle persone, la nostra coalizione è quella giusta, questa, per noi, potrebbe essere la volta buona”.

Laurea e master in managment sanitario e teledidattica orientata alla formazione, direttore dei corsi alla Croce Rossa di Arenzano, il neo candidato del centrodestra “è una persona seria, sobria e giovane – commenta Paolo Cenedesi, futuro capolista – la sua è una candidatura civica, non di partito. Insieme rappresentiamo il rinnovamento accompagnato dall’esperienza politica. L’amministrazione uscente, tra Puc e Porto Arenzano SpA, lascerà pesanti eredità – conclude – ma il centrodestra si presenta unito, al contrario del centrosinistra”.