Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Eccellenza in Chirurgia Ortopedica a costi sostenibili e Registro Artroprotesi: in un convegno analisi e prospettive

Regione. “Eccellenza in Chirurgia Ortopedica a costi sostenibili”: se ne è parlato oggi all’ospedale Santa Maria di Misericordia di Albenga, nel convegno organizzato dal Gruppo Sanitario Ligure, che ha visto anche la partecipazione del direttore dell’Agenas, Fulvio Moirano.

“Lavorando sulle schede di dimissioni ospedaliere nazionali, estraiamo i dati e li analizziamo. Abbiamo mostrato i dati su vari indicatori: sui tempi d’attesa su frattura di femore, frattura di tibia e perone, reinterventi in artroscopia. Ho espresso ai colleghi la necessità di non essere timidi sulla riprogrammazione dell’offerta perché anche in Liguria, come nelle altre regioni, i fondi 2012-2014 sulla sanità sono inferiori” spiega Moirano.

Marina Torre, coordinatrice del progetto Registro Artroprotesi, osserva: “La Liguria attualmente non è ancora coinvolta nel progetto. C’è però già interesse istituzionale nella partecipazione al Registro nazionale. Ci auguriamo che presto questa regioni entri a farne parte”.

A livello nazionale gli interventi di sostituzione protesica d’anca e di ginocchio effettuati ogni anno superano le 150 mila unità, con pesante incidenza per il servizio sanitario. Nel convegno allestito da GSL nel presidio ingauno si è affrontato il problema di come coniugare prestazioni ortopediche di alto livello con il contenimento della spesa.

Hanno partecipato all’incontro anche Claudio Ameri, direttore del Polo Ortopedico GSL Albenga; Francesco Franchin, direttore UOC Clinica Ortopedica Università di Genova; Nicola Ivaldo, responsabile scientifico GSL; Massimo Nolli, direttore UO Astestesia e Rianimazione Ausl Piacenza; Laurent Sedel, past presidente EFORT; Gustavo Canoli, chirurgo ortopedico di Ferrara.