Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Degrado Fascia rispetto di Prà, ‘Fatti Spazio’: un’iniziativa per rivalutare il territorio

Più informazioni su

Genova. “FATTI SPAZIO!” è un evento organizzato da Gruppo Informale e Collettivo Burrasca con l’obiettivo di rivalutare una zona del ponente genovese, il parco della Fascia di Rispetto di Pra’. In attesa dell’evento vero e proprio, che si terrà il 20-21-22 aprile nel parco, le due associazioni organizzatrici daranno luogo a un pre-evento di illustrazione del progetto.

L’incontro sarà sabato 31 marzo 2012 alle 15.30 in Piazza Bignami a Genova Pra’. Questo pre-evento, in uno spazio pubblico di passaggio e libero accesso, è l’occasione per coinvolgere il maggior numero di giovani interessati alle tematiche di autocostruzione e riappropriazione degli spazi pubblici. Durante l’incontro prenderà il via il report che accompagnerà l’intero evento, grazie al quale verranno individuati e analizzati, dagli stessi ragazzi, gli spazi critici del ponente genovese su cui si può e si deve operare.

Il progetto è rivolto a chi non vuole più accettare il degrado come un fatto naturale legato alla periferia di città, ma avviare un’opera di rifondazione dell’identità di quartiere.

Per questo sabato 31 marzo dalle ore 15.30 verrà simbolicamente “occupata” Piazza Bignami, per dimostrare che i giovani attivi ci sono, e vogliono che cambi qualcosa. Gruppo Informale e Collettivo Burrasca vi invitano a partecipare per avere e proporre una prospettiva di cambiamento nei confronti della zona in cui si vive. Una riunione con i cittadini per decidere insieme cosa si vuol cambiare ed in che modo.

I due gruppi di giovani sopracitati già da tempo operano per la collettività, l’uno con progetti architettonici in grado di rivalutare le zone degradate, l’altro con iniziative a sfondo sociale e culturale, sempre più riconosciute dalla collettività del Ponente Genovese come un riferimento unico ed inimitabile.

“FATTI SPAZIO!” è progetto promosso dal Ministero della Gioventù, con la partecipazione della Compagnia San Paolo, facente parte del più ampio programma istituzionale Giovani per i giovani promosso dallo stato italiano.