Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Dal fondo sociale europeo oltre 14 mln per la provincia di Genova

Genova.La Giunta regionale, su proposta dell’assessore alla formazione e al bilancio Pippo Rossetti, ha ripartito le risorse 2012 del fondo sociale europeo. Ventisette milioni e 250 mila euro che saranno distribuiti tra le quattro Province liguri, il 57% a Genova, il 14% alla Spezia, il 16% a Savona e il 13% a Imperia.

Una ripartizione che consentirà alle Province di mettere a disposizione degli organismi formativi i bandi per la presentazione dei progetti. “In un momento delicato come questo – spiega l’assessore alla formazione, Pippo Rossetti – si tratta di finanziamenti preziosi che consentiranno di dare certezze alla programmazione dell’offerta formativa sul territorio e rispondere alle esigenze sia dei lavoratori occupati che hanno bisogno di riqualificarsi sia dei giovani disoccupati”.
I finanziamenti assegnati alle Province consentiranno infatti l’attivazione di percorsi per il reinserimento nel mercato del lavoro, di riqualificazione per i lavoratori e per aiutare le persone a rischio di esclusione sociale.

Ammontano a 210 milioni di euro i finanziamenti del Fse assegnati alle Province al 31 dicembre 2011. Fondi che sono già stati utilizzati dalle amministrazioni per l’85% a beneficio di 79.000 utenti che hanno usufruito di circa 7.000 progetti. Queste risorse hanno consentito di attivare progetti per 36.000 lavoratori occupati che sono stati riqualificati e formati, creare nuova occupazione tra i giovani coinvolti, circa 26.000, ai quali sono stati offerti percorsi biennali e triennali di formazione e voucher formativi e creare esperienze di accompagnamento al lavoro per 16.000 persone a rischio di esclusione sociale.