Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Comprano casa da demolire: condannato l’imprenditore che l’ha venduta

Più informazioni su

Genova. Comprano una villetta ma era da demolire. È quello che è successo a una coppia di algerini che aveva acquistato una villetta sulle alture di Genova. I due hanno ricevuto, poco tempo dopo, l’ordine di demolizione della stessa perché la loro abitazione non rispettava le regole urbanistiche.

L’imprenditore di 54 anni, che ha venduto l’immobile, è stato condannato oggi a un anno e sei mesi per truffa e falso ideologico. L’uomo ha raggirato la coppia che aveva pagato la villetta con il denaro realizzato dalla vendita di un’altra casa, assicurando che le norme urbanistiche erano rispettate.

Tutto ebbe inizio nel 2005 quando marito e moglie, che possiedono una piccola attività imprenditoriale, decisero di cambiare casa e di prenderne una più comoda, vista anche l’invalidità del marito. L’importo complessivo è stato di 180 mila euro pagati dalla coppia comprende anche i lavori che erano stati eseguiti all’interno della villetta.

A lavori finiti, i coniugi si sono stabiliti nella nuova casa per vedersi arrivare, qualche tempo dopo, dal Comune l’ordine di demolizione della villetta. La coppia, che da sei anni vive nella villa ed è assistita dagli avvocati Carola Flick ed Enrico Piccione, aveva presentato ricorso al Tar, che si era pronunciato a favore della demolizione. Ora la coppia è in attesa della decisione del Consiglio di Stato.