Chiusura punto d'ascolto, Silp Cgil: "Giù le mani dalla categoria, la propaganda non c'interessa" - Genova 24

Chiusura punto d’ascolto, Silp Cgil: “Giù le mani dalla categoria, la propaganda non c’interessa”

silp cgil

Genova. La Silp Cgil commenta la chiusura del punto d’ascolto interforze della Maddalena (piazzetta dei Greci – Centro Storico di Genova): “È l’ennesima dimostrazione di quanto il SILP CGIL sostiene da anni, ovvero che le politiche sociali sulla sicurezza non devono basarsi sulla demagogia mediatica ma su progetti concreti”.

In un comunicato Silp Cgil afferma: “Riteniamo tardivo, da parte dell’Assessore comunale con delega alla sicurezza Scidone, il riconoscimento del fallimento del progetto. A tal proposito gli ricordiamo che ancor prima dell’inaugurazione (anno 2008), alla quale partecipò l’attuale Ministro dell’Interno Anna Cancellieri (allora Prefetto di Genova), il SILP CGIL aveva espresso forti perplessità in merito all’utilità operativa di quel punto d’ascolto, che in quell’occasione fu definito come uno strumento fondamentale per la sicurezza dei cittadini del Centro storico di Genova”.

Continuano sui “Patti Per la sicurezza”: “Da tempo denunciamo che l’importanza sociale dei “Patti per la Sicurezza” a Genova è stato stravolto ma nessuno sembra intenzionato a raccogliere le nostre preoccupazioni, mentre si raccolgono i fallimenti. In occasione dell’apertura del “punto d’ascolto” come mai nessuno pensò al fatto (concreto) che la Polizia di Stato, i Carabinieri, la Guardia di Finanza e i Vigili Urbani non avendo il personale da mettere in servizio all’interno dell’ufficio avrebbero ovviamente preferito adibire le poche risorse ad attività più operative?”

Silp Cgil conclude: “L’acquisto di qualche computer per la questura, la promessa di motorini, la donazione di due macchinine elettriche per la sicurezza del Centro Storico (a tal proposito ricordiamo che vista la loro inadeguatezza e inutilità stiamo raccogliendo le firme degli operatori Polstato genovesi per chiederne al Questore la restituzione al Comune di Genova), hanno il sapore di propaganda pre-elettorale. Giù le mani dalla professionalità della Polizia di Stato a Genova. Gli operatori delle forze dell’ordine non devono e non vogliono essere utilizzati per aumentare il consenso politico di un qualsiasi schieramento politico”.

Più informazioni