Biodiversità, un libro della Regione Liguria sui vitigni autoctoni - Genova 24

Biodiversità, un libro della Regione Liguria sui vitigni autoctoni

vendemmia uva uve

Regione. Viticoltori e tecnici della viticoltura hanno a disposizione una nuova guida, una sorta di baedeker, per sapere tutto sui vitigni di Liguria, in gran parte autoctoni.

E’ il volume “Le varietà di vite liguri- Schede ampelografiche” presentato a margine del Consiglio Regionale dall’assessore all’Agricoltura Giovanni Barbagallo e realizzato dalla Regione Liguria, in collaborazione con il Centro regionale di agrometeorologia applicata di Sarzana.

Il libro aiuta a riscoprire, oltre a vitigni “classici” come il Vermentino, il Pigato, il Rossese, anche nuovi vitigni ritrovati al termine di un lungo lavoro di recupero, fra i quali il Ruzzese e lo Scimiscià.

Il volume è uno strumento di lavoro e un modo per conoscere da vicino la biodiversità viticola del paesaggio ligure, dove nascono vini di grande pregio e peculiarità ben definite.

Più informazioni