Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Bagnasco alla messa all’Ansaldo: “Dieci comandamenti fondamento su cui fare riferimento”

Più informazioni su

Genova. “La cultura del mondo occidentale deve tornare ai dieci comandamenti”. Con queste parole l’arcivescovo di Genova e presidente della Cei, il cardinale Angelo Bagnasco, ha celebrato una messa in fabbrica, alla Ansaldo Sts.

Nella sua omelia l’arcivescovo ha parlato in termini generali della crisi che sta investendo i paesi occidentali “difficoltà inevitabili e gravi dovute alla globalizzazione”. Secondo Bagnasco, in questa situazione, il percorso di fede deve tornare ai 10 Comandamenti: “quello dei Comandamenti non è un discorso strettamente religioso o confessionale. I Comandamenti sono il fondamento. E quando il fondamento viene corroso è il resto che si corrompe. La storia antica e recente ce lo insegna”.

Bagnasco prosegue citando alcuni personaggi della storia: “I padri dell’Europa, Schumann, Adenauer e De Gasperi – ha proseguito il cardinal Bagnasco – avevano pensato di porre come fondamento del cammino europeo i comandamenti di Dio non per una ambizione teocratica, ma per una intelligenza umana”.

Un percorso di fede che deve quindi tornare a Dio, perché: “Quando c’é il fondamento nella vita di una persona, di una famiglia, di una società, di una azienda, di una cultura, della politica, dell’economia, della finanza, quando c’è un fondamento vero, non ci sono dei derivati che prendono il sopravvento. Allora – ha concluso Bagnasco – diventa tutto più facile per poter risolvere le inevitabili difficoltà, a volte anche gravi, che la vita, le circostanze, la globalizzazione incombono”.