Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Alloggi forze dell’ordine nel centro storico, Silp: “Flop delle assegnazioni, categoria non si presta a progetti mediatici”

Più informazioni su

Genova. “I poliziotti genovesi insieme agli altri operatori del Comparto Sicurezza hanno dimostrato al Comune di Genova che non vogliono essere utilizzati per campagne mediatiche sulla sicurezza dei cittadini”. Lo denuncia il segretario provinciale del Silp, Roberto Traverso.

“Per i tanto pubblicizzati 14 alloggi messi a disposizione nel centro storico di Genova hanno presentato domanda una ventina di colleghi tra poliziotti, carabinieri, finanzieri, operatori della polizia penitenziaria e vigili del fuoco. Si tratta di un dato decisamente significativo che conferma quanto sostenuto dal Silp Cgil, ovvero che malgrado la forte richiesta di alloggi da parte dei lavoratori del Comparto Sicurezza, gli operatori non sono disposti a mettere a repentaglio la propria serenità familiare per agevolare un percorso politico distorto che invece di migliorare il tessuto sociale urbano del Centro Storico, andrebbe ad alimentare ulteriormente il disagio”.

Al momento gli alloggi non sono stati assegnati perché  l’assessorato del comune di Genova non avrebbe a disposizione uno specifico software informatico. “Tale curiosa circostanza sembra allontanare il momento dell’analisi politica che invece il SILP ha affrontato dall’inizio, invitando un anno fa il Comune a inserire il Comparto Sicurezza anche nelle assegnazioni previste dalla legge regionale nr. 10 del 2004 sugli alloggi popolari – conclude Traverso – Tale scelta consentirebbe concretamente di migliorare il tessuto urbano della città, in modo omogeneo su tutto il territorio e non tentando di creare “fortini” affidati alle famiglie dei “poliziotti” all’interno di un Centro Storico che ha bisogno di essere recuperato e non militarizzato ma al momento la risposta non è arrivata”.