Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Aeroporto di Genova, Pellerano: “Indispensabile il collegamento con la stazione”

Genova. Lorenzo Pellerano, consigliere regionale della Lista Biasotti, interviene sul futuro dell’Aeroporto di Genova che, secondo le anticipazioni pubblicate dal Sole 24 Ore, sarà promosso dall’Enac nell’elenco degli scali “strategici”.

“Apprendo con piacere che l’aeroporto il Cristoforo Colombo, che l’anno scorso il Piano nazionale degli aeroporti catalogava tra i “primari”, verrà inserito nella lista degli scali “strategici”. Se confermato questo nuovo status darà allo scalo la possibilità di accedere ai finanziamenti statali per lo sviluppo e rappresenterà un successo raggiunto grazie ai dati positivi sul numero dei passeggeri e all’avvio della fase progettuale per l’ampliamento dell’aerostazione e la realizzazione di una piastra multimodale, con possibilità di collegamento diretto con la rete ferroviaria”.

Pellerano richiama l’attenzione sull’importanza del collegamento aeroporto-stazione: “A maggio 2011 avevo presentato un’interpellanza all’assessore alle Infrastrutture Paita per sapere se esistesse un progetto per la realizzazione di un collegamento ferroviario diretto con lo scalo dell’aeroporto genovese. In quell’occasione l’assessore Paita mi aveva risposto che gli interlocutori istituzionali, e quindi anche il Comune di Genova, non avevano ancora formalizzato un progetto chiaro, ma allo stesso tempo mi assicurava che la Regione si impegnava “solennemente” a collaborare con l’amministrazione comunale per individuare la soluzione progettuale più competitiva e utile per il rilancio dello scalo”.

“Per conoscere i piani della Regione sul futuro dello scalo e per sapere se, a un anno dalla mia interpellanza, qualcosa si sia mosso, a breve presenterò un’interrogazione in consiglio. Ritengo che alle dichiarazioni debbano seguire i fatti. Il potenziamento dei collegamenti con l’aeroporto può fare da traino per lo sviluppo economico e occupazionale della nostra città; mi auguro che nel momento in cui verrà ufficializzata la classificazione come scalo strategico si chiuda l’epoca degli annunci e le istituzioni comincino a discutere di progetti. Potrebbe essere l’occasione per individuare in un unico contesto le soluzioni per il trasporto pubblico nell’area compresa tra Sestri, l’aeroporto e gli Erzelli”.