Quantcast
Cronaca

Vento freddo da nord e temperature a picco: Genova nella morsa del gelo

Neve Genova gennaio 2012

Genova. Temperature a picco, con valori sotto lo zero su Genova e sulla Liguria anche nelle ore centrali, gelate diffuse ed elevato disagio per il freddo. Venti forti da nord, da domani già in attenuazione.
E’ il quadro metereologico per quello che si preannuncia come un vero e proprio week end all’insegna del gelo.
Stamani alle 7 la colonnina di mercurio segnava -3° nella centrale Carignano.

Il Comune di Genova, seguendo il bollettino della Regione, ha deciso di adottare alcune misure: oggi resteranno chiusi cimiteri e parchi cittadini; sarà comunque garantita l’accessibilità in sicurezza alle scuole situate all’interno dei parchi.

Intensificati controlli e monitoraggi lungo la viabilità e in particolare nelle possibili zone a rischio di formazioni di ghiaccio da parte della Polizia Municipale. Tra ieri e stanotte i vigili del fuoco hanno effettuato numerosi interventi per la formazione di ghiaccio, soprattutto nei sottopassi.

Fino a domani, compreso, è rinforzato il servizio, già attivato nella palestra di via delle Fontane e nelle stazioni Genova Brignole e Genova Principe per garantire un riparo ai senza fissa dimora, con l’apertura del Centro Civico Buranello – sala Ottagono – dalle ore 19 alle ore 9 del mattino e comunque fino a cessata esigenza.

Durante le ore notturne è attiva in città la distribuzione di bevande calde e generi di conforto (coperte), destinata a soggetti che non accettano la sistemazione nelle sedi allestite; queste attività sono svolte con la collaborazione degli enti e delle associazioni di volontariato del settore e della Protezione Civile.

La Croce Rossa potenzia uomini e mezzi e le Unità di Strada, che da lunedì sera stanno presidiando i capoluoghi della nostra regione, continuano nella distribuzione di tè caldo, cibo, abiti e coperte ai senza fissa dimora oltre a garantire l’assistenza sanitaria e l’ assistenza nei centri aperti dai Comuni, per fronteggiare l’emergenza freddo. A Genova il Comitato Provinciale con l’ausilio dell’Unità di Campomorone che ha messo a disposizione 30 brandine con relativi materassi, su richiesta del Comune, stanno allestendo proprio in queste ore, un centro accoglienza presso il centro Civico Buranello.

Il numero verde 800 177 797 è attivo per segnalazioni inerenti all’emergenza freddo e a possibili segnalazioni di cittadini, relative alla presenza di utenza debole esposta alla rigida temperatura. Le segnalazioni possono pervenire anche al COA, telefonando al numero 010 5570.

Inoltre, i Servizi Operativi del Comune di Genova sono impegnati affinché tutte le misure siano attivate assicurando l’allertamento per qualsiasi esigenza di intervento che si rendesse necessaria a fronte dell’evolversi della situazione.

Tursi invita i cittadini a “ridurre le attività all’aperto, specialmente se si è anziani, per evitare il rischio di cadute e di raffreddamento; mantenere puliti gli spazi antistanti le proprietà private seguire le prescrizioni diramate dalle autorità e dalla Protezione Civile; prestare particolare attenzione e prudenza in relazione alle bassissime temperature previste che, unite alle condizioni di forte vento di tramontana, rendono ulteriormente a rischio lo scenario previsto non solo oggi ma anche nei giorni successivi”. Ai conducenti dei veicoli si raccomanda di “prestare particolare attenzione alla presenza di ghiaccio/anomalie presenti sulla sede stradale; gli amministratori condominiali sono invitati a prestare particolare attenzione alle tubature installate fuori terra per possibili rotture a causa delle basse temperature, attivando le conseguenti misure del caso, dovranno inoltre provvedere allo spargimento di sale nei tratti di loro spettanza a rischio di ghiaccio”.

Il Comune di Genova già da cinque giorni ha autorizzato l’accensione degli impianti termici per 14 ore in regime di confort (20C°+ 2C° di tolleranza), anziché per le previste 12 ore e che fino a lunedì 6 febbraio, il limite è stato a 16 ore.

Più informazioni