Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Una serata speciale dedicata a Natalino Otto: Genova ricorda il grande musicista

Più informazioni su

Genova. Una serata speciale dedicata a Natalino Otto: nell’anno del centenario del grande musicista italiano la Tosse ha deciso di rendere omaggio all’artista ligure, che negli anni quaranta ha stravolto le regole della canzone nostrana.

La serata è realizzata con il contributo dell’Assessorato alla Promozione Culturale della Provincia di Genova.

L’artista, scomparso nel 1969, era nato infatti nel 1912 a Cogoleto, in provincia di Genova. A lui il Teatro della Tosse dedica, il prossimo 22 febbraio, uno spettacolo ideato da Lucia Marchiò, “Otto per Otto”.

La serata, progettata dalla stessa Lucia Marchiò con Emanuele Conte e Pietro Fabbri, si inserisce in un filone di spettacoli che la Tosse ormai da tempo dedica ai grandi artisti della canzone italiana. Si era partiti da Umberto Bindi, poi si sono celebrati Bruno Lauzi e Piero Ciampi. E ora tocca a Natalino Otto cui si deve l’arrivo in Italia dello swing che ha cambiato il modo di scrivere e di cantare la musica leggera. Partito come batterista, Natalino passò poi al canto immettendo però nel suo stile vocale quel senso del ritmo che gli derivava dall’attività di percussionista. Fu un successo immediato.

Lo spettacolo della Tosse, presentato da Pietro Fabbri coinvolgerà una folta schiera di artisti: si segnalano Raphael Gualazzi, Dado Moroni, Giulia Ottonello, Andrea Ceccon, Roberta Alloisio, Fabio Vernizzi, la compagnia Teatro Nudo. Interverranno anche Silvia Codognotto Sandon, figlia di Natalino e della cantante Flo Sandon, e Giorgio Calabrese, uno dei padri della scuola genovese dei cantautori. La serata sarà preceduta, martedì 21, da un incontro all’Auditorium Berellini di Cogoleto (ore 20,30).