Strategie di marketing e turismo, Santa Margherita sfida la crisi: "Il 2012 l'anno della svolta" - Genova 24
Economia

Strategie di marketing e turismo, Santa Margherita sfida la crisi: “Il 2012 l’anno della svolta”

santa margherita

Santa Margherita. Aumento degli scali crocieristici, partnership contour operator internazionali, contatti con Uzbekistan, Kazakistan e Cina. Sono stati questi alcuni dei temi dibattuti ieri sera a Spazio Aperto di Via dell’Arco, dove l’amministrazione ha svelato alla presenza di ASCOM e dei commercianti numeri e dettagli delle proprie strategie di marketing turistico.

L’assessore alle attività produttive, Augusto Sartori,e l’amministratore unico della Progetto Santa Margherita srl, Lorenzo Sorvino, hanno illustrato il frutto dei contatti avviati con le agenzie marittime: 25 le navi già prenotate tra il 9 aprile e il 6 novembre, di cui 7 deluxe. 10 quelle in attesa di conferma. 15 gli yacht commerciali che attraccheranno in Marina. Con 2000 passeggeri medi per nave, sono 70 mila i turisti attesi da questo comparto, che rispetto al 2011 crescerà tra il 100 e il 200%. In quali giorni attraccheranno le navi?

“Solo 2 il sabato, quando c’è meno bisogno di diversificare le presenze – ha spiegato Sorvino – Tutte le altre sono previste in giorni infrasettimanali”. Scongiurato, anche, il rischio di fughe all’out let. “Gli accordi prevedono – ha rivelato lo stesso Sorvino – che i croceristi rimangano nel comprensorio”.

“L’obiettivo è ora quello di organizzare tutti insieme un’accoglienza all’altezza dei numeri”, ha proseguito Sartori assicurando “il massimo impegno da parte del Comune”. A fronte della crisi globale Santa Margherita si conferma località in forte fermento. Lo dimostra il corso post-laurea in Turismo Culturale organizzato dalla Fondazione Garrone e recentemente presentato alla stampa: 20 allievi, 40 docenti di livello internazionale, laboratori mirati sullo sviluppo del territorio. Un caso isolato? Niente affatto.

Sulla “Perla del Tigullio” è pronta a scommettere anche la Turkish Airline. La compagnia turca punta forte sul volo Genova – Instanbul e promuove il Tigullio presso tour operator esteri. Delegazioni provenienti dalla stessa Turchia, dalla Malesia e da Singapore visiteranno il nostro territorio dal 10 al 13 marzo. Il13, a Villa Durazzo, incontreranno gli operatori economici di “Santa” per predisporre pacchetti turistici da offrire alla propria clientela. E in futuro l’iniziativa potrebbe essere ripetuta con tour operator di altre due nazioni emergenti, Uzbekistan e Kayakistan.

La“Progetto” ha preso infine contatti con l’ambasciata cinese, interessata a individuare partner per progetti formativi rivolti a giovani asiatici. Una strada, questa, che potrebbe aprire al Tigullio l’agognata Via della Seta.