Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Schianto mortale sulla A26: la vittima è Giovanni Ghibaudi, pilota di Alitalia

Più informazioni su

Masone. Era abituato a domare ben altri “bestioni” Giovanni Ghibaudi, pilota di Alitalia, che la notte scorsa è morto in un incidente stradale avvenuto sulla A26 al chilometro 9 all’altezza del casello di Masone, in direzione Genova. L’uomo stava viaggiando a bordo di una Fiat Stilo verso Genova, quando all’improvviso è sbandata andando a finire prima contro il guard-rail di destra e poi quello di sinistra.

Secondo quanto ricostruito dalla polizia stradale di Ovada, Ghibaudi ha perso il controllo del suo mezzo, per cause ancora da accertare, all’uscita della galleria del Turchino, andando a sbattere contro un muro di contenimento. L’impatto è stato molto violento e l’uomo è deceduto durante il trasporto in ospedale. Erano le 2,45 di questa notte.

“Stava rientrando dopo una domenica trascorsa in compagnia di alcuni amici a Milano – racconta un amico di Ghibaudi – Era assolutamente una persona precisa, dato anche il lavoro che svolgeva, a cena beveva al massimo una birra quindi non credo proprio che la causa possa essere l’alcool.”.

L’uomo viaggiava a bordo della Fiat Stilo del padre, sulla carreggiata non è stata trovata traccia di ghiaccio. Il manto stradale era asciutto anche se aveva appena iniziato a nevicare. Non si esclude si possa essere trattato di un colpo di sonno o di un malore. Per permettere l’intervento dei mezzi di soccorso l’autostrada è rimasta chiusa al traffico per più di due ore.

Ghibaudi, nato a Torino e residente a Borghetto Santo Spirito, ha studiato presso l’Accademia Navale di Livorno ed è stato comandante della Marina Militare dall”87 al 2004: a partire da marzo 2004 ha lavorato come pilota presso la compagnia aerea Alitalia.