Samp, Iachini: "Buona fortuna a Palombo, ma la Samp ora deve pensare a se stessa" - Genova 24

Samp, Iachini: “Buona fortuna a Palombo, ma la Samp ora deve pensare a se stessa”

beppe iachini

Genova. Il solito Beppe Iachini. Quella grinta e concentrazione che si ferma un attimo prima di diventare serenità Chi lo consoce dice che sereno lo appare difficilmente, sta sempre lì sulla corda. Sarà per questo che sembra comunque trovarsi a suo agio anche in mezzo quello che è sicuramente il biennio più difficile della storia blucerchiata.

Partita dopo partita dunque, e domani c’è l’AlbinoLeffe. “Verrà a Genova a fare la partita che hanno fatto molte altre squadre, si chiuderà aspettando le nostre mosse. Non sarà facile giocare in quelle condizioni”.

Certo, non sarà facile. Altrettanto certo è che, anche per una piazza non umorale come quella della Samp che aspetta a deprimersi (e lo fa raramente) come ad esaltarsi, la vittoria di Grosseto un po’ di luce l’ha portata. E adesso il piano Serie A come si intende raggiungerlo: “Partita dopo partita – la risposta che ti aspetti – le tabelle sono inutili”.

E allora, partita dopo partita. Domani c’è l’AlbinoLeffe, i riflettori sono puntati su Pasquale Foggia ed Eder e in particolare su muscoli e caviglie scricchiolanti: “Non c’è ancora niente di sicuro, decideremo oggi”.

L’altro dilemma è la fascia sinistra, che tra infortuni e squalifiche non ha un padrone. Anche qui Iachini postpone: “E’ un rebus”. Ma già da giorni si è affermata la candidatura di Lacko, che potrebbe essere a suo agio dando vivacità sugli esterni anche partendo dalla linea dei quattro bassa. Sperando che non commetta quelle ingenuità in difesa che i suoi predecessori hanno commesso.

Infine un pensiero a Palombo: “Auguro a Palombo tutte le migliore fortune, ma la Samp deve andare per la sua strada: unico obiettivo la serie A”.